Solo per amore

La vita, l'universo e tutto quanto

Mese: ottobre, 2018

Luci e città (o forse il contrario) – Quindicesima parte

by cristinadellamore

(Qui la puntata precedente)

“C’è ancora un po’ di strada da fare, amore, devi portare pazienza”. E intanto passiamo davanti ad un albergo dall’aspetto costosissimo e mi sorprendo a pensare come dovrebbe essere fare l’amore con lei in un ambiente del genere. No, in realtà l’ambiente non mi importa, e anzi potrebbe essere un bel gioco, chi lo sa. Poi mi incanto per un bel po’ davanti a scarpe bellissime, e no, non hanno la suola rossa ma non importa, lei mi ha fatto vedere tutto Sex & the City e so che si tratta di quelle preferite dalla protagonista e davvero mi piacerebbe fare un regalo a lei, se salto il pranzo per un paio di mesi forse posso permettermi non dico la scatola ma almeno la carta velina che le avvolge.

Leggi il seguito di questo post »

Annunci

La battaglia: mezzodì (10)

by cristinadellamore

Storie di Elfi e di Uomini

“Molto bene. Faremo di te un soldato, se ancora lo vorrai”, lo incoraggiò Belladonna, “e adesso torna al tuo posto”.
“Mia signora, col tuo permesso, cosa faremo di questo?”. L’ufficiale mostrava placca e zaino tolti all’Elfo morto.

View original post 354 altre parole

Intolleranza

by cristinadellamore

Solo per amore

Siamo di nuovo una accanto all’altra, stavolta semisdraiate sulle poltrone in questo ambulatorio, un ago in vena, il sangue che scende nelle sacche di plastica. Donazione al Centro Trasfusionale dell’antico ospedale sul lungotevere.

Come sempre quando ha a che fare con gli aghi, lei è pallida e tirata, e forse è ancora più bella: invece di inginocchiarmi ed adorarla, ho voglia di prenderla tra le braccia, farle posare il capo sul mio seno e confortarla.

View original post 488 altre parole

Grandine

by cristinadellamore

Questa, con la pioggia che ogni tanto picchia contro le finestre spinta da un venticello gelato, è una serata da felpe e da qualcosa di caldo, magari ci vorrebbe anche un caminetto acceso ed un cane accovacciato ai piedi ma di questo possiamo fare a meno; sì, qualche volta ho felicemente ricoperto il ruolo della cagnolina, ma stasera non è il caso, c’è una testimone. Lei ha solennemente stappato una bottiglia di rosso che prendeva polvere da tre o quattro anni ed ha tirato fuori tre bicchieri importanti, li ha lavati con attenzione ed asciugati con cura mentre il vino prendeva un po’ di aria.

Leggi il seguito di questo post »

Luci e città (o forse il contrario) Quattordicesima parte

by cristinadellamore

(Segue da qui)

“Lo so che non ce la fai ad arrivare al Marais, amore, troviamo qualcosa qui dietro per mangiare un panino”, mi dice lei, ma prima ci infiliamo di nuovo sotto il lunghissimo e meraviglioso portico che fiancheggia uno dei lunghissimi viali e lei mi bacia di nuovo, appoggiate ad una delle colonne che lo sostengono, e non riesce a tenere le mani lontane dal mio culetto attraverso i jeans stretti e scoloriti. Vorrei ricambiare ma non me la sento di alzare la gonna stretta ed elegante che lei indossa e mi limito a sfiorare la nuca sotto i capelli che stanno ricrescendo, so per esperienza che è una carezza che a lei piace e infatti sento che affonda la lingua il più possibile nella mia bocca e stringe più forte i miei fianchi. Gli occhi castani piantati nei miei, sono certa che riesce a vedere quanto è grande il mio amore per lei.

Leggi il seguito di questo post »

Ritorno di fiamma – Seconda parte

by cristinadellamore

Puntualissima, sullo schermo a parete compare, dopo uno sbuffo di luce, la Pédégé, inquadrata a mezzobusto, abbronzatissima e con le tette messe in evidenza da un top piccolissimo ed aderente: a occhio è al mare, da qualche parte, e buon per lei. Sorride e con il suo inimitabile accento ci augura il buongiorno; poi chiede di me, che evidentemente sono fuori del campo della videocamera. Il direttore generale addirittura si alza e mi fa mettere al suo posto: sono due o tre passi ma inciampo due volte e più che sedere collasso sulla poltrona dirigenziale. Provo a dire buongiorno a mia volta e ne viene fuori qualcosa di molto simile ad un gracidio, ho la bocca secca e sto cominciando a sudare da tutti i pori, anche quelli che non sapevo di avere, e devo resistere alla tentazione di asciugarmi i palmi delle mani sulla gonna di fresco lana, lascerei delle macchie che neanche in tintoria.

Leggi il seguito di questo post »

Luci e città (o forse il contrario) – Tredicesima parte

by cristinadellamore

(Qui la parte precedente)

Intanto facciamo colazione e mi viene proprio da pensare che dovrei trovare il tempo di frequentare seriamente un corso di lingue; no, perché lei conversa animatamente con la cameriera di colore, e trova anche il tempo di tradurre per me almeno le parti salienti, cioè i complimenti per quanto siamo carine e quanto si vede che siamo innamorate. Insomma, ci meritiamo una doppia dose di pane, burro e marmellata e gli auguri per una buona giornata. Me lo auguro anche io, non ho idea di cosa abbia in mente lei ma sono certa che sarà bellissimo.

Leggi il seguito di questo post »

La battaglia: mezzodì (9)

by cristinadellamore

Storie di Elfi e di Uomini

“Sei stato bravissimo e coraggioso, hai salvato le nostre vite”, disse l’Elfa. Il giovane si piegò sulle ginocchia, abbassò la testa e fu scosso da conati di vomito.
“Non vergognarti. Sono certa che è la prima volta, per te, e fa sempre questo effetto. Qui siamo al sicuro, nessuno ci può vedere, nessuno lo saprà”, aggiunse Belladonna.

View original post 460 altre parole

Rosso

by cristinadellamore

Solo per amore

E’ un dolcetto di Dogliani che macchia i bicchieri come sangue. Lei ha stappato la bottiglia appena arrivata a casa, prima ancora di togliere la giacca del tailleur pantalone (“Deve respirare a lungo”, ha detto), e mi ha guidata nella cottura delle spesse bistecche di manzo che ci concediamo in quei giorni.

View original post 137 altre parole

Ritorno di fiamma – Prima parte

by cristinadellamore

Dunque, ho portato il mio team al bar qui sotto ed offerto l’aperitivo, approfittando che, lavoro a distanza o meno, oggi ci siamo tutti e l’amministrativa part time ci ha portato un’ottima notizia: abbiamo raggiunto l’obbiettivo fissato per la fine dell’anno addirittura in anticipo. Domanda: mi fido abbastanza di questa ragazza per andare a fare la ruota dal direttore generale? Meglio di no, anche se ho imparato a fidarmi dei miei collaboratori, il venditore si è comportato benissimo dopo un inizio complicato, il nerd ha dimostrato di conoscere l’italiano e mi corregge le schede dei prodotti per renderle comprensibili, l’amministrativa part time lavora da casa quattro giorni su cinque e rende quasi quanto il buon vecchio ragioniere ormai pensionato col retributivo; meglio di no perché ho orecchiato qualcosa dagli altri venditori, quelli che non lavorano in team, e sono quasi certa che sono molto ma molto indietro sul budget.

Leggi il seguito di questo post »

The Other Side Of The Fumettaio

Pensieri vaganti (ed adulti), ma dal lato "cassa" del bancone.

toffee

you believe forever

Nodi.Arsi.Sotto.La.Pelle

Essere altrove da memoria trafitta / come nube leggera di gravità arresa . / Essere pensiero bisbigliante e concavo / di pace bramosa in stallo fra le risposte. ©Runa

Racconti della Controra

Rebecca Lena Stories

Tutto sulla mia psicopatica vita almeno sine a quando ne avrò una

Parlerò di me della mia follia I miei pensieri e sogni irrealizzabili vi sfido a seguirmi

Appunti sparsi

Il disordine non esiste.

paracqua

Un buco nell'acqua, mica facile a farsi

Doduck

Lo stagismo è il primo passo per la conquista del mondo.

teetering on the brink

Frammenti di vita, d'immaginazione, e realtà

La Casa Di Marte

Il momento dove la notte è più buia... è quello più vicino all'alba.

Moll(am)y

Costringimi, ma lasciami andare. Vieni anche tu, se no faccio da sola!

Il Quadernetto

Appunti caotici, ironici, romantici.

un'italiana ad amburgo

Let your past make you better, not bitter ;)

La ragazza che pedala

Scatto fisso, senza freni. Non posso fermarmi anzi non voglio farlo.

Besos de Cuero

"When pain and pleasure become ecstasy." - Erotic tales of dominance, submission and transcendence.

Schiava di MasterSem

Coerenza è comportarsi come si è e non come si è deciso di essere.

Maestro e margherita

Tenebra e tenerezza

GramonHill

Cinema, racconti e altro...

mai senza make up

Be Glamour With Humour

ZonaProibita

ATTENZIONE VIETATO AI MINORI amore&trasgressione

Araba Fenice

Infilerò la penna ben dentro al vostro orgoglio, perché con questa spada vi uccido quando voglio.

Opinionista per Caso2

il mondo nella fotografia di strada di Violeta Dyli ... my eyes on the road through photography

unarossasottosopra

"... il red carpet per una curvy"

Lady Nadia

Racconti, poesie e molto altro ancora ...

Res Coquinariae

Food Bloggers

Almeno Tu

racconti e riflessioni

Firstime in Boston

Pensieri disgiunti in universi congiunti.

agores_sblog

le parole cadono come foglie

NIENTE PANICO

procedete guardinghi perché non conoscete il vero volto delle cose che vi circondano

volodirondine

...in fondo la fotografia è un modo più sbrigativo per fare una scultura!

Bruciami Dentro

Chi sono io? Sono solo una piccola donna che lotta ogni giorno contro i suoi demoni. A volte vincono loro e mi lasciano come un guscio vuoto, pronta ad essere nuovamente devastata. Altre volte invece sono io a vincere e allora vedo il sole anche se sta diluviando

Lupetta above all

...i miei pensieri...

Confessions...My life

«L'eleganza non è farsi notare, ma farsi ricordare" Giorgio Armani

New Phoenix

L'inverno sta arrivando

Chiara Saracino

Studio Storia e Critica dell'arte e dello spettacolo, laureata in Beni artistici e dello spettacolo all'Università di Parma. Sono cresciuta a Padova ma dal 2015 vivo a Parma dove la mia passione per l'arte continua e si fortifica. Sono innamoratissima di Edoardo con cui, oltre alla nostra magica relazione, condivido la mia vita e tutte le mie passioni.

My Lady Cherry

Sono sempre stata convinta che la libertà di espressione sia fonte di arricchimento, confronto e crescita personale, nel rispetto di tutti e per tutti. Spunti di riflessione e svago.

Le recensioni di Helleenne

Divoratrice di libri, amo scrivere recensioni e perdermi tra le pagine dei romanzi che leggo.

Café Days

When you're dead, you're dead. Until then, there's ice cream.

Syana from Paris

From Paris with love

Alice Jane Raynor

Presto ce ne andremo, seguendo il vento, non più vincolati da niente