Solo per amore

La vita, l'universo e tutto quanto

Mese: marzo, 2017

Coscienze – Quarta parte

by cristinadellamore

(Segue da qui)

La cugina incassa ed abbozza. Apre e chiude le ginocchia, sì, certo, non è una novità quello che mi fai vedere, ti ho rasata io, e magari hai bisogno di una nuova ripulita, lì sotto, che ne dici? Parliamo delle mutandine, deve o non deve metterle quando è il momento di fare sesso?

Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Elenchi – Terza parte

by cristinadellamore

(Segue da qui)

Visto che sono tesa e carica, decido di andare avanti, ma prima un messaggio a lei, per scusarmi ed annunciare un maggior ritardo. La risposta, immediata, è l’icona di un cuoricino.

Leggi il seguito di questo post »

Coscienze – Terza parte

by cristinadellamore

(Qui e qui le parti precedenti)

La cugina ci pensa su e poi mi chiede se posso farglielo vedere, non le è chiaro. Bene, è per una buona causa, la precedo nel salotto studio, mi inginocchio sulla venerabile poltrona di pelle, tiro su la felpa e do la dimostrazione del caso. La cugina dice che ho davvero un bel culo ed io mi ricompongo arrossendo un po’; poi aggiunge che sì, è chiarissimo, ed è davvero molto eccitante.

Leggi il seguito di questo post »

Contromisure (4)

by cristinadellamore

Storie di Elfi e di Uomini

L’interrogatorio, a quel punto, era stata una mera formalità. Valdariel aveva sì vuotato il sacco, ma purtroppo i due manipoli armati alla leggera che erano stati inviati a caccia di Wardain e della sua pattuglia avevano trovato i segni di un modesto accampamento degli Elfi, che però non c’erano più; e non c’erano neanche tracce che indicassero, tra le rughe del terreno e le placche di ghiaccio, in quel Nord del Nord, che strada potessero aver preso.

View original post 633 altre parole

Rosa alchemica

by cristinadellamore

Solo per amore

Adoro il suo profumo. Lo sento da una stanza all’altra, e potrei seguirla ad occhi chiusi non solo dentro casa, ma anche per strada.

Una volta lei mi ha detto: “Vuoi provarlo? Mettilo anche tu, fammelo sentire”.

E allora mi sono spoagliata davanti a lei, ho fatto la doccia e lei stessa mi ha spruzzato tra le gambe, tra i seni, sulla schiena.

Ho abbassato il capo ed ho sentito qualcosa di completamente diverso: su di me non funzionava, ho detto, e quasi mi sarei messa a piangere. Avrei voluto avere il suo stesso profumo per sentirla vicino a me anche quando lei non può esserci.

Poi l’ho vista, con gli occhi spalancati e le labbra socchiuse, ad un niente da me, e ho sentito la sua carezza ben nota  cercare quel punto particolare, che conosce solo lei, e che al suo tocco mi fa sempre piegare le ginocchia.

“Non…

View original post 73 altre parole

Elenchi – Seconda parte

by cristinadellamore

È un portatile, squilla a lungo e finalmente una voce un po’ roca, un pesante accento della periferia, ora assurda per una chiamata di lavoro ma dall’altra parte del filo virtuale c’è un tipo che veramente si sta facendo da sé, e magari non è ancora venuto bene. Me lo ricordo: pancione, baffoni, barba di due giorni, sudore e profumo dozzinale mischiati, camicia stazzonata, cravatta annodata alla come viene, giacca piena di patacche e pantaloni con le borse alle ginocchia, e dieci persone che montavano gli infissi in alluminio. Prima ce n’erano quindici che li costruivano, adesso li fa venire da chissà dove. Gli ho venduto due gestionali molto semplici ed economici, magazzino e fatturazione, avessi sbottonato un po’ di più la giacca magari avrebbe comprato qualcos’altro ancora, tipo il nostro costosissimo gestore di tesoreria, ma sarebbe stato un furto bello e buono.

Leggi il seguito di questo post »

Coscienze – Seconda parte

by cristinadellamore

Tocca alla cugina annuire, prima di rispondere che sì, il professore più o meno le ha fatto un discorso del genere, qualche sera fa, ma forse aveva scelto male il momento e non lo ha preso sul serio. Ma davvero? E come mai?

La cugina arrossisce un po’ e spiega senza perifrasi che mentre lui spiegava lei gli stava facendo un pompino; fatico a restare seria anche perché a me il momento sembra perfetto, dipenderà dalla perfetta parità che c’è tra lei e me. Devo far capire qualcosa perché la cugina mi dice che certo, il professore va pazzo per la sua fichetta ben lisci e rasata, ricambia e lo fa benissimo, tanto che se vuole eccitarsi quando è sola, prima di usare il mio regalo (il grosso dildo che le ho regalato) non ha che da pensare a lui con la testa bassa e la lingua in movimento.

Leggi il seguito di questo post »

Elenchi – Prima parte

by cristinadellamore

Allora, il ragioniere pensionando (col retributivo, ha tenuto a sottolineare, auguri, andrà quindi via con l’80% dell’ultimo stipendio, beato lui) ha lavorato bene, benissimo. Forse anche troppo. Nel senso che ha tirato fuori dieci pagine stampate fitte di clienti che rientrano nel perimetro del nostro progetto, con tutte le informazioni necessarie, come prodotti comprati, data di inizio e scadenza degli abbonamenti, numeri di telefono, riferimenti di responsabili degli acquisti (ove ci sono, ovviamente, molti, ad una prima occhiata, sono professionisti e imprenditori individuali) ed anche una valutazione di solvibilità sulla base della puntualità dei pagamenti quando erano nostri clienti.

Leggi il seguito di questo post »

Coscienze – Prima parte

by cristinadellamore

Lei ci ha lasciate sole, almeno per questa sera. Una riunione che non finisce più, e sì che io sono tornata a casa, come purtroppo è diventata consuetudine, ben più tardi delle sette di sera.

A lei toccherebbe anche preparare la cena, ma ci siamo guardate, la cugina ed io, ed abbiamo deciso di alleggerirla almeno di questa fatica e di farle una sorpresa. Polpettone di tonno, che è uno dei piatti che a lei piace di più, io so come si fa ma ho il solito problema con le dosi, la cugina si è limitato a mangiarlo (e mi dice che alla madre veniva benissimo), quindi vado a cercare il venerabile Cucchiaio d’Argento della nonna di lei e trovo con un po’ di fatica la ricetta.

Leggi il seguito di questo post »

Contromisure (3)

by cristinadellamore

Storie di Elfi e di Uomini

Il battaglione di Belladonna aveva occupato la città come in una azione di guerra, entrando in tutte le case con la massima cautela prima che gli ufficiali delle compagnie all’avanguardia si rendessero conto che non c’era nessun Barbaro ad aspettarli. I ranghi erano stati rimpolpati dai lancieri dei Boschi, nominalmente guidati dal loro Re, in realtà affidati ad un ufficiale maggiore scelto dal Consiglio Segreto. Belladonna ne avrebbe fatto a meno, ma il Re Fuggito, la sua famiglia ed il Consiglio Segreto al gran completo facevano parte della colonna che era molto più folta di quanto avessero visto Lana Mastdottir ed i suoi manipoli. Non ne facevano parte, invece, gli Elfi prigionieri, e gli ostaggi presi tra i Barbari più riottosi; erano stati lasciati indietro anche i bambini e le donne della distrutta famiglia di Fenner Bornsson, ad eccezione dei figli che erano diventati ormai i giocattoli preferiti di Belladonna…

View original post 527 altre parole

Tutto sulle mie (psicopatiche) compagne

Parlerò di me e della mie folli relazioni, vi sfido a seguirmi

Pensieri sparsi in ordine

Il disordine non esiste.

paracqua

Un buco nell'acqua, mica facile a farsi

Doduck

Lo stagismo è il primo passo per la conquista del mondo.

teetering on the brink

Frammenti di vita, d'immaginazione e realtà

La Casa Di Marte

Il momento dove la notte è più buia... è quello più vicino all'alba.

Moll(am)y

Costringimi, ma lasciami andare. Vieni anche tu, se no faccio da sola!

donutopenthisblog.wordpress.com/

di Giulia Sole Curatola

Il Quadernetto

Appunti caotici, ironici, romantici.

un'italiana ad amburgo

Let your past make you better, not bitter ;)

La ragazza che pedala

Scatto fisso, senza freni. Non posso fermarmi anzi non voglio farlo.

IL COLLEZIONISTA DI RANCORI

"Ah, davvero" dico, mettendo via l'ennesimo rancorino da covare in santa pace. Secondo Miriam era quella la mia vera passione. "C'è chi colleziona francobolli, o scatole di fiammiferi" mi ha detto una volta. "Tu collezioni rancori..." (Mordecai Richler)

Sogni & Bisogni

...senza la vita sarebbe in bianco e nero...

Alessandra V.

Diari BDSM e fantasie Cyberpunk di un'italiana in Canada

inchiostro di libidine.

L'amore è una forma di pregiudizio. Si ama quello di cui si ha bisogno, quello che ci fa star bene, quello che ci fa comodo. Come fai a dire che ami una persona, quando al mondo ci sono migliaia di persone che potresti amare di più, se solo le incontrassi? Il fatto è che non le incontri.

Besos de Cuero

"When pain and pleasure become ecstasy." - Erotic tales of dominance, submission and transcendence.

Schiava di MasterSem

Coerenza è comportarsi come si è e non come si è deciso di essere.

Maestro e margherita

Tenebra e tenerezza

Just A Game Of Roles

É solo un gioco di ruoli?

Umano In The Dark

L'altra faccia

GramonHill

Cinema, racconti e altro...

mai senza make up

Be Glamour With Humour

ZonaProibita

ATTENZIONE VIETATO AI MINORI amore&trasgressione

Araba Fenice

Infilerò la penna ben dentro al vostro orgoglio, perché con questa spada vi uccido quando voglio.

Opinionista per Caso2

il mondo nella fotografia di strada di Violeta Dyli ... my eyes on the road through photography

unarossasottosopra

"... il red carpet per una curvy"

Lady Nadia

Racconti, poesie e molto altro ancora ...

UmanoAlieno 2.0

Perchè si, ovvio!

Res Coquinariae

Food Bloggers

Almeno Tu

racconti e riflessioni

Firstime in Boston

Pensieri disgiunti in universi congiunti.

NIENTE PANICO

procedete guardinghi perché non conoscete il vero volto delle cose che vi circondano

volodirondine

...in fondo la fotografia è un modo più sbrigativo per fare una scultura!

Bruciami Dentro

Chi sono io? Sono solo una piccola donna che lotta ogni giorno contro i suoi demoni. A volte vincono loro e mi lasciano come un guscio vuoto, pronta ad essere nuovamente devastata. Altre volte invece sono io a vincere e allora vedo il sole anche se sta diluviando

Lupetta above all

...i miei pensieri...

Cammello Blu

Le cose che non capisco

Confessions...My life

«L'eleganza non è farsi notare, ma farsi ricordare" Giorgio Armani

New Phoenix

L'inverno sta arrivando

chiarasaracino's Blog

essere distanti

My Lady Cherry

Sono sempre stata convinta che la libertà di espressione sia fonte di arricchimento, confronto e crescita personale, nel rispetto di tutti e per tutti. Spunti di riflessione e svago.

Le recensioni di Helleenne

Divoratrice di libri, amo scrivere recensioni e perdermi tra le pagine dei romanzi che leggo.