Solo per amore

La vita, l'universo e tutto quanto

Mese: maggio, 2017

NERO (Una storia suggerita da lei, completamente di fantasia) -Terza parte

by cristinadellamore

“Te l’ho detto, ultimo giro, avevano tutte bisogno di venti o trenta euro per pagarsi l’affitto”. Il barista finalmente mi guarda e mi strizza l’occhio. I cinesi si stanno riunendo attorno ad uno di loro, che conosco da qualche anno. E’ una guida autorizzata ma è anche avido, arrotonda come può e so che gli piace correre qualche rischio, ma la cosa non mi riguarda. Noi seguiamo rigidamente le linee etniche, il Capo non mi manderebbe mai a dar fastidio ad un suddito dell’Impero di Mezzo.

Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Pugnali e poteri (6)

by cristinadellamore

Storie di Elfi e di Uomini

“Mia signora, devo confessarti di aver violato la consegna, oggi”.
Belladonna sorrise in attesa del seguito.

“Ero di guardia ai tuoi alloggi, però è arrivata Tessa, si è inginocchiata ed ha bevuto tutto il mio succo. Due volte, mia signora”.
“E’ per questo dunque che il tuo membro oggi è così riluttante a lasciare la posizione di riposo. Pensavo di non piacerti più, e questo sarebbe stato certamente più grave”.
“Mia signora, sei sempre bellissima. Credo che Tessa l’abbia fatto proprio per questo, per essere sicura che io non avessi più forze”.
“E allora, per punizione, non appena avremo finito andrai ad inginocchiarti davanti a lei e la servirai finché non chiederà mercé. Ma prima condurrai qui Arjo Fennersson, e adesso aiutami ad asciugarmi”.

View original post 631 altre parole

Lovely Rider

by cristinadellamore

Solo per amore

Adoro andare in moto.

Mi accomodo, mi stringo e abbraccio forte, e poi mi affido completamente a lei, che domina il peso e la potenza come a volte domina me, la fa vibrare e urlare come fa vibrare e urlare me, oppure la conduce in maniera gentile e delicata,come fa con me, e io la amo sempre di più.

E’ per questo che non voglio imparare a guidare.

View original post

NERO (Una storia suggerita da lei, completamente di fantasia) – Seconda parte

by cristinadellamore

Io risolvo i problemi, anche se me li creo a volte da sola. Prima tappa, bistrot in centro, zona Stazione, malfamata quanto basta. Seminterrato e semibuio, ci vado solo perché conosco il barista che passa le informazioni accontentandosi di poco. Stasera, anche se è presto, devo farmi strada quasi a spintoni tra una folla di turisti cinesi; evidentemente si sono messi nelle mani di una guida un po’ particolare per una serata un po’ particolare. E per questa serata il barista ha chiamato un bel numero di ragazze, che sono in bella mostra sugli sgabelli davanti al bancone. Non faccio per vantarmi, ma se mi metto a sedere lì rovino la piazza a quelle poveracce, non mi resta che accomodarmi ad un tavolino vuoto in un angolo del locale ancora più buio degli altri.

Leggi il seguito di questo post »

Sorrisi

by cristinadellamore

La cugina è uscita. Si è fatta prestare i miei shorts di jeans, anche se le stanno un po’ larghi, ci ha abbinato una sottile felpa bianca con lo scollo a barchetta, le francesine nere prese in prestito da lei e le scarpe da ginnastica. Ha coperto tutto con il cappotto di cuoio di lei, che le arriva fin quasi alle caviglie e sembra pronta per un cosplay di qualche hentai particolarmente porno, anche perché non ha messo il reggiseno, non si è truccata ed ha raccolto i capelli in due code, e non dimostra più di quindici anni. Ci ha sfiorato le guance con un bacio, due a me, due a lei, e si è tirata la porta dietro le spalle dopo averci pregato di non aspettarla.

Leggi il seguito di questo post »

NERO (Una storia suggerita da lei, completamente di fantasia) – Prima parte

by cristinadellamore

“Bene, adesso sai quello che ti serve. Vai fuori e risolvi il problema”.

Facile a dirsi. Per una cosa del genere la pistola che mi pesa in maniera confortante sul fianco e quella che porto nella Borsetta non servono, e bisognerà usare invece il cervello e le tette, proprio quelle che il Capo non riesce a non guardare, sotto la giacca del tailleur, esaltate dal reggiseno a balconcino. Ho bisogno di qualche informazione in più, e so anche dove andarla a cercare.

Leggi il seguito di questo post »

Preconsuntivi – Settima parte

by cristinadellamore

Che è anche l’ora di far partire il mio piano diabolico. Mando un messaggio a lei che mi risponde nel giro di un minuto, controllo se in borsa c’è tutto quello di cui ho bisogno e finalmente saluto e me ne vado. La mia nuova amica Lucia mi sta addirittura aspettando dietro il bancone della reception, ma non lo fa per me, sta civettando con il concierge che in effetti merita, bruno, elegantissimo, alto quanto lei, e mi chiedo oziosamente come mi starebbe una giacca con le chiavi dorate e basta, chi lo sa, bisognerebbe provare ma ci vorrebbe quella di un concierge meno prestante; lasciamo perdere.

Leggi il seguito di questo post »

Pugnali e poteri (5)

by cristinadellamore

Storie di Elfi e di Uomini

Belladonna si passò la lingua sulle labbra sottili diventate improvvisamente secche e con un brivido riassorbì il potere, insieme a tutto il piacere che i suoi prigionieri avevano dato e preso, arrivando al piacere a sua volta.

“Siete stati bravi”, disse con un sorriso, “vi farò portare altra zuppa, e vi lascerò riposare”. Con un cenno del capo accetto i ringraziamenti delle Elfe e dei Barbari e si avviò verso i suoi alloggi. La attendeva Rebon, un po’ scuro in volto, gli occhi pesti per la stanchezza: il giovane lancere era riuscito comunque a scaldare una vasca d’acqua e soprattutto a trovare un po’ di legna che scoppiettava allegramente nel braciere in luogo del puzzolente e fumoso fango del Nord.

View original post 548 altre parole

Manuale di autoaiuto

by cristinadellamore

Solo per amore

Lei ha ripreso a lavorare, un lavoro completamente nuovo, da quello che posso capire dalla quantità di carte si porta a casa e nelle quali si immerge dopo cena, come ai vecchi tempi.

Il bello è che anche io ho cominciato a portarmi il lavoro a casa, e così ci dividiamo la scrivania di suo padre che in queste occasioni sembra sempre troppo piccola; mi hanno anche dato, in ufficio, un telefonino enorme, che uso anche come computer, e lei qualche volta alza gli occhi, soprattutto quando mi scappa qualche versaccio perché non riesco a fargli fare quello che voglio come se avessi le dita un po’ goffe.

Tutto questo dura fino a quando lei non butta tutto per aria, spegne con gesto deciso l’ultima sigaretta e decide che è tardi, è stanca e insomma, adesso basta. In realtà non le piace tanto, questo nuovo lavoro, lo capisco benissimo anche…

View original post 131 altre parole

Preconsuntivi – Sesta parte

by cristinadellamore

(Segue da qui)

Già, perché qui, per quanto strano possa sembrare, c’è anche un piccolo e prezioso ristorantino: Lucia mi ci accompagna e meno male perché nell’ufficietto stava per venirmi un attacco di claustrofobia, alla fine della brevissima trattativa, mi invita ad una tardiva prima colazione o ad un pranzo di lavoro un po’ in anticipo ed io accetto, visto che, a questo punto, devo farmi anche un po’ di affari miei. Inutile dire che si mangia benissimo, ed è tutto molto sano, l’ideale, mi dice la mia ospite, per essere in forma. Facile a dirsi, con quel fisico: scommetto che se si abbuffasse ogni giorno non se ne accorgerebbe nessuno, e comunque il petto di pollo con verdure grigliate è gradevole e se davvero c’è pochissimo olio non me ne accorgo nemmeno.

Leggi il seguito di questo post »

The Other Side Of The Fumettaio

Pensieri vaganti (ed adulti), ma dal lato "cassa" del bancone.

toffee

you believe forever

Nodi.Arsi.Sotto.La.Pelle

Essere altrove da memoria trafitta / come nube leggera di gravità arresa . / Essere pensiero bisbigliante e concavo / di pace bramosa in stallo fra le risposte. ©Runa

Racconti della Controra

Rebecca Lena Stories

Tutto sulla mia psicopatica vita almeno sine a quando ne avrò una

Parlerò di me della mia follia I miei pensieri e sogni irrealizzabili vi sfido a seguirmi

Appunti sparsi

Il disordine non esiste.

paracqua

Un buco nell'acqua, mica facile a farsi

Doduck

Lo stagismo è il primo passo per la conquista del mondo.

teetering on the brink

Frammenti di vita, d'immaginazione, e realtà

La Casa Di Marte

Il momento dove la notte è più buia... è quello più vicino all'alba.

Moll(am)y

Costringimi, ma lasciami andare. Vieni anche tu, se no faccio da sola!

Il Quadernetto

Appunti caotici, ironici, romantici.

un'italiana ad amburgo

Let your past make you better, not bitter ;)

La ragazza che pedala

Scatto fisso, senza freni. Non posso fermarmi anzi non voglio farlo.

Besos de Cuero

"When pain and pleasure become ecstasy." - Erotic tales of dominance, submission and transcendence.

Schiava di MasterSem

Coerenza è comportarsi come si è e non come si è deciso di essere.

Maestro e margherita

Tenebra e tenerezza

GramonHill

Cinema, racconti e altro...

mai senza make up

Be Glamour With Humour

ZonaProibita

ATTENZIONE VIETATO AI MINORI amore&trasgressione

Araba Fenice

Infilerò la penna ben dentro al vostro orgoglio, perché con questa spada vi uccido quando voglio.

Opinionista per Caso2

il mondo nella fotografia di strada di Violeta Dyli ... my eyes on the road through photography

unarossasottosopra

"... il red carpet per una curvy"

Lady Nadia

Racconti, poesie e molto altro ancora ...

Res Coquinariae

Food Bloggers

Almeno Tu

racconti e riflessioni

Firstime in Boston

Pensieri disgiunti in universi congiunti.

agores_sblog

le parole cadono come foglie

NIENTE PANICO

procedete guardinghi perché non conoscete il vero volto delle cose che vi circondano

volodirondine

...in fondo la fotografia è un modo più sbrigativo per fare una scultura!

Bruciami Dentro

Chi sono io? Sono solo una piccola donna che lotta ogni giorno contro i suoi demoni. A volte vincono loro e mi lasciano come un guscio vuoto, pronta ad essere nuovamente devastata. Altre volte invece sono io a vincere e allora vedo il sole anche se sta diluviando

Lupetta above all

...i miei pensieri...

Confessions...My life

«L'eleganza non è farsi notare, ma farsi ricordare" Giorgio Armani

New Phoenix

L'inverno sta arrivando

Chiara Saracino

Studio Storia e Critica dell'arte e dello spettacolo, laureata in Beni artistici e dello spettacolo all'Università di Parma. Sono cresciuta a Padova ma dal 2015 vivo a Parma dove la mia passione per l'arte continua e si fortifica. Sono innamoratissima di Edoardo con cui, oltre alla nostra magica relazione, condivido la mia vita e tutte le mie passioni.

My Lady Cherry

Sono sempre stata convinta che la libertà di espressione sia fonte di arricchimento, confronto e crescita personale, nel rispetto di tutti e per tutti. Spunti di riflessione e svago.

Le recensioni di Helleenne

Divoratrice di libri, amo scrivere recensioni e perdermi tra le pagine dei romanzi che leggo.

Café Days

When you're dead, you're dead. Until then, there's ice cream.

Syana from Paris

From Paris with love

Alice Jane Raynor

Presto ce ne andremo, seguendo il vento, non più vincolati da niente