Solo per amore

La vita, l'universo e tutto quanto

A ciascuna il suo

by cristinadellamore

“Sai amore, stavo cercando ti immaginare come ti starebbe”. Siamo sul viale dello shopping ed è, a quanto pare, un momento tranquillo. Nella vetrina di un negozio – no, non quello dei prezzi impossibili ma uno che ci si avvicina – lei mi tiene possessivamente sottobraccio, ed io ne approfitto per strofinarmi contro la coscia di lei , appena nascosta da una gonna molto sobria e molto corta, quasi da collegiale sexy. La ha messa per gioco, quando mi ha visto prendere dall’armadio il minikilt che ogni intanto indosso solo per lei. Guardo e ci penso anche io: non so, preferirei qualcosa di più semplice, ma certamente è carino.

Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Ad occhi spalancati – Terza parte

by cristinadellamore

Intanto mi godo questa breve ed imprevista passeggiata, i gradini sono ampi e dalla bassa pedata, c’è un meraviglioso tappeto rosso che li ricopre e nel quale i miei stiletti da dodici centimetri affondano voluttuosamente ed in cima, li vedo appena in tempo per non spaventarmi, ci attendono, impalati davanti ad una doppia porta spalancata, due valletti in cipria e polpe, insomma vestiti tipo diciottesimo secolo, e ognuno regge un bellissimo candeliere a più braccia, spettacolare ma inutile perché qui c’è la luce elettrica.

Leggi il seguito di questo post »

Anticipazioni

by cristinadellamore

Storie di Elfi e di Uomini

Allora, se la battaglia è davvero finita, perché è ancora il titolo del capitolo?

View original post 46 altre parole

Disegni

by cristinadellamore

Solo per amore

Lei dorme ancora, e la raggiungo sotto il piumone. E’ sdraiata a pancia in giù, un po’ di traverso, non ho bisogno di vederla per sapere che assomiglia ad una stella marina, braccia e gambe aperte. Cerco di fare piano avvicinandomi il più possibile in questa mattina di festa dal cielo cupo e dalla luce fioca.

View original post 377 altre parole

Spettatrici – Seconda parte

by cristinadellamore

(Questa è l’ultima parte, qui c’è quella precedente)

“Adesso non ti distrarre, amore”, mi dice lei dopo essersi staccata da me. Difficile a dirsi, con il sapore delle labbra e della lingua di lei che ha cancellato quello della cena, ma ci provo. Anche perché sull’improvvisato palcoscenico è comparso un tizio alto e bruno, decorosamente vestito in maglione scuro e jeans, che attende qualche istante per essere certo di avere tutta la nostra attenzione, poi fa un piccolo inchino e si irrigidisce per un istante come sull’attenti. Solo per un istante, perché parte una musica d’altri tempi, un rock morbido ed orecchiabile e sì, questo giovanotto comincia a muoversi a tempo e inizia uno spogliarello.

Leggi il seguito di questo post »

Ad occhi spalancati – Seconda parte

by cristinadellamore

(Qui la parte precedente)

Me lo auguro anche io prendendo la mia borsa e trovandola più leggera di quello che mi aspettassi: ho una gran voglia di vedere cosa c’è dentro, ma lei mi fa cenno di no e precediamo la cugina ed il professore per un breve corridoio un po’ buio e molto freddo, e per il freddo c’è una ragione, infatti sbuchiamo all’aperto, nel cortile del palazzo, illuminato a giorno. Anche qui siamo attesi, e capisco che si tratta del padrone di casa, con uno smoking che deve risalree a parecchi anni fa e gli va un po’ stretto e che, come lei mi ha spiegato, è un vecchio amico di famiglia, addirittura compagno di scuola del padre: praticamente conosce lei da quando è nata e non ha mai mancato di farle gli auguri di compleanno.

Leggi il seguito di questo post »

Spettatrici – Prima parte

by cristinadellamore

Dunque, non è precisamente un addio al nubilato, ma una sorpresa ad un’amica che si trasferisce per sei mesi a Parigi per lavoro, fortunata. Lei ha avuto l’idea, me ne ha parlato e abbiamo detto con le altre amiche sì, facciamolo. Quindi siamo un po’ a casa del diavolo, abbiamo viaggiato in macchina per quasi un’ora nella tiepida serata di questo sabato e adesso siamo a tavola non saprei dire bene dove, da qualche parte in periferia, per la cena di saluto.

Leggi il seguito di questo post »

Ad occhi spalancati – Prima parte

by cristinadellamore

Lei guida con due dita l’utilitaria della cugina e con due dita parcheggia in un fazzoletto nel quale avrei avuto problemi ad infilare lo scooter, poi senza neanche togliere la cintura si protende verso di me e mi sfiora la guancia con un bacio, quasi di incoraggiamento. Siamo sul lungotevere, riconosco al di là del fiume la massiccia sagoma di Regina Coeli, questa è l’ansa barocca, qualsiasi cosa significhi, e questa la notte del martedì grasso; sul divanetto posteriore sono avvinghiati la cugina ed il suo professore che sembrano decisissimi a consumare subito ben più che un antipasto e insomma mi sembra un po’ di arrossire; questa sera festa privata, anzi privatissima, e non fetish, almeno così ha giurato lei.

Leggi il seguito di questo post »

La battaglia: tramonto (2)

by cristinadellamore

Storie di Elfi e di Uomini

Lana Mastdottir aveva salutato rigidamente Belladonna, cui i lancieri schierati presentarono le armi, e si era avviata lungo la strada, seguita dalla sua compagnia in ordine di marcia a scortare la magnifica preda: sul carro, assieme alla guida, la puttana ferita in attesa di altre cure, che ancora si lamentava per gli scossoni che la facevano soffrire e l’Elfo che era stato accecato durante il corpo a corpo: Belladonna aveva scambiato uno sguardo d’intesa con la grande Barbara, ed ebbe la certezza che quell’Elfo, prima di giungere a destinazione, sarebbe stato ucciso per ripagare il sangue versato durante lo scontro.

View original post 350 altre parole

Sottintesi

by cristinadellamore

Solo per amore

“E’ tanto che non ti legavo, ne sentivo il bisogno, e vederti così mi piace sempre di più. Puoi muoverti un po’, come se volessi liberarti, e vedo che c’è un po’ di paura nei tuoi occhi. Hai ragione, stasera sentirai tutto il dolore che voglio infliggerti, ho qui i cubetti di ghiaccio e la candela. Ti piace, ne ho scelto una nera, così la cera fusa spiccherà di più sulla tua pelle, ma adesso apri la bocca. Non vuoi? Ti stringo il naso con due dita, devi farlo, e voilà, ti infilo in bocca le mutandine, e devi tenerle, ho visto che hai buttato le calze smagliate e ne ho presa una, va benissimo per imbavagliarti. E’ inutile che ti agiti, anzi, è utilissimo, mi piace di più: senti, come sono eccitata, annusa, me sono messa due dita dentro e sono fradice e profumate. Ma sei eccitata anche tu…

View original post 373 altre parole

EssereDonna&Mamma

forse il segreto è non pensarci più e godermela fino in fondo

Daniele Peluso

Benvenuti nel mio Albergo d’Anima. Fotografia amatoriale, scrittura amatoriale, minimalismo, voli pindarici, nebbie ed utopie.

Viaggio dentro me

Qui tutti possono essere ciò che vogliono

Ibelieveinunicorns

Mi piace essere la cosa giusta nel posto sbagliato e la cosa sbagliata nel posto giusto, perché accade sempre qualcosa di interessante. Andy Warhol

The Other Side Of The Fumettaio

Pensieri vaganti (ed adulti), ma dal lato "cassa" del bancone.

toffee

you believe forever

Nodi.Arsi.Sotto.La.Pelle

Essere altrove da memoria trafitta / come nube leggera di gravità arresa . / Essere pensiero bisbigliante e concavo / di pace bramosa in stallo fra le risposte. ©Runa

Racconti della Controra

Rebecca Lena Stories

Tutto sulla mia psicopatica vita almeno sine a quando ne avrò una

Parlerò di me della mia follia I miei pensieri e sogni irrealizzabili vi sfido a seguirmi

Appunti sparsi

Il disordine non esiste.

paracqua

Un buco nell'acqua, mica facile a farsi

Doduck

Lo stagismo è il primo passo per la conquista del mondo.

teetering on the brink

Frammenti di vita, d'immaginazione, e realtà

La Casa Di Marte

Il momento dove la notte è più buia... è quello più vicino all'alba.

Moll(am)y

Costringimi, ma lasciami andare. Vieni anche tu, se no faccio da sola!

Il Quadernetto

Appunti caotici, ironici, romantici.

un'italiana ad amburgo

Let your past make you better, not bitter ;)

La ragazza che pedala

Scatto fisso, senza freni. Non posso fermarmi anzi non voglio farlo.

Besos de Cuero

"When pain and pleasure become ecstasy." - Erotic tales of dominance, submission and transcendence.

Schiava di MasterSem

Coerenza è comportarsi come si è e non come si è deciso di essere.

Maestro e margherita

Tenebra e tenerezza

GramonHill

Cinema, racconti e altro...

mai senza make up

Be Glamour With Humour

ZonaProibita

ATTENZIONE VIETATO AI MINORI amore&trasgressione

Araba Fenice

Infilerò la penna ben dentro al vostro orgoglio, perché con questa spada vi uccido quando voglio.

Opinionista per Caso2

il mondo nella fotografia di strada di Violeta Dyli ... my eyes on the road through photography

unarossasottosopra

"... il red carpet per una curvy"

Lady Nadia

Racconti, poesie e molto altro ancora ...

Res Coquinariae

Food Bloggers

Almeno Tu

racconti e riflessioni

Firstime in Boston

Pensieri disgiunti in universi congiunti.

agores_sblog

le parole cadono come foglie

NIENTE PANICO

procedete guardinghi perché non conoscete il vero volto delle cose che vi circondano

volodirondine

...in fondo la fotografia è un modo più sbrigativo per fare una scultura!

Bruciami Dentro

Chi sono io? Sono solo una piccola donna che lotta ogni giorno contro i suoi demoni. A volte vincono loro e mi lasciano come un guscio vuoto, pronta ad essere nuovamente devastata. Altre volte invece sono io a vincere e allora vedo il sole anche se sta diluviando

Lupetta above all

...i miei pensieri...

Confessions...My life

«L'eleganza non è farsi notare, ma farsi ricordare" Giorgio Armani

New Phoenix

L'inverno sta arrivando

Chiara Saracino

Studio Storia e Critica dell'arte e dello spettacolo, laureata in Beni artistici e dello spettacolo all'Università di Parma. Sono cresciuta a Padova ma dal 2015 vivo a Parma dove la mia passione per l'arte continua e si fortifica. Sono innamoratissima di Edoardo con cui, oltre alla nostra magica relazione, condivido la mia vita e tutte le mie passioni.

My Lady Cherry

Sono sempre stata convinta che la libertà di espressione sia fonte di arricchimento, confronto e crescita personale, nel rispetto di tutti e per tutti. Spunti di riflessione e svago.

Le recensioni di Helleenne

Divoratrice di libri, amo scrivere recensioni e perdermi tra le pagine dei romanzi che leggo.