Solo per amore

La vita, l'universo e tutto quanto

Telefoni – Nona parte

by cristinadellamore

Un risultato lo ottengo: il commerciale smette di guardarmi le cosce e mi fissa con gli occhi sbarrati, poi si rivolge al computer sulla scrivania per rivolgersi al direttore commerciale, il quale si limita a dichiarare chiusa la riunione e sparisce con l’accompagnamento di una piccola scarica di elettricità statica. E no, è il nerd che, nell’altra metà dello schermo sta facendo del suo meglio per non ridere e siccome non ci riesce ha spento il microfono.

Leggi il seguito di questo post »

La soluzione difficile (1)

by cristinadellamore

Storie di Elfi e di Uomini

Belladonna si guardò attorno e si avvolse più strettamente nella cappa elfica, prima di spingere la porticina che immetteva nel carro che era diventato l’alloggio del Re Fuggito, della sua famiglia e della sua corte. Toson, Rebon Tessa e Ressa rimasero fuori, a tener d’occhio i lancieri dei Boschi di guardia. All’interno era buio, fumoso e caldo. Il Re Fuggito la aspettava in piedi, quasi a voler proteggere la sua famiglia: alle sue spalle, in un angolo, una bella donna bionda dal seno prorompente, un ragazzo dall’espressione ottusa e due giovanette spaventate.

View original post 455 altre parole

Dei molteplici usi di una treccia ben fatta

by cristinadellamore

Solo per amore

Quasi senza accorgermene, mi sono trovata in ginocchio davanti a lei, il capo affondato tra le sue gambe; lei si era appoggiata al bracciolo della venerabile poltrona del bisnonno e, quando alzavo gli occhi, vedevo che teneva i suoi semichiusi, la braccia abbandonate lungo il fianchi, per meglio assaporare la mia carezza.

Poi ho chiuso gli occhi anch’io e mi sono persa, come drogata dal suo sapore sulle labbra, fino a che uno strattone non mi ha fatto dolorosamente piegare il collo all’indietro. Mi aveva presa per la treccia.

Lei sa che non mi dispiace una misurata brutalità, e dosa sempre perfettamente la forza. Ma non questa volta: mi ha fatto male, mi si sono riempiti gli occhi di lacrime, lo ha visto e non si è scusata.

“Girati”, mi ha ordinato con un tono che non le sentivo da tempo e con una voce resa opaca da qualcosa a…

View original post 205 altre parole

Telefoni – Ottava parte

by cristinadellamore

Anche perché trovo un messaggio del collega commerciale che è già diventato mio collaboratore anche se ancora non lo sa. Devono averlo convocato, comunque, perché mi scrive che dovremo fare una riunione oggi pomeriggio, lui rientra alle cinque, ci possiamo incontrare a quell’ora, e dal tono mi rendo conto che se si aspetta qualcosa è di prendere magari il mio posto nel team, non certamente di dover lavorare per me.

Leggi il seguito di questo post »

Diplomazia

by cristinadellamore

Storie di Elfi e di Uomini

Dobbiamo tornare al Nord, anche se ci siamo divertiti nella Capitale del Regno Nero. Lì capitano altre cose interessanti, e soprattutto dobbiamo fare la conoscenza del Re Fuggito, di cui abbiamo sentito parlare a lungo e che in qualche modo dovrebbe starci simpatico perché c’è un sacco di gente che vuole la sua testa.

View original post 123 altre parole

Telefoni – Settima parte

by cristinadellamore

Lei risponde subito, un po’ affannata: come mi preoccupo io, si preoccupa lei, ovviamente. Sono chiusa in bagno e parlo a voce bassissima; tesa come mi ritrovo, è un altro sforzo, avrei voglia di urlare per quanto sono tesa. Lei mi ascolta e prima ancora di farmi le congratulazioni mi dice: “Sei troppo tesa, devi rilassarti, vorrei proprio essere lì con te, in questo momento”.

Leggi il seguito di questo post »

Consigli di Guerra (6)

by cristinadellamore

Storie di Elfi e di Uomini

Mastro Wissen non lo negò. Anzi, ripensando al breve e fugace contatto con la bocca di quella Strega, alle sensazioni così simili e così diverse da quelle che provava grazie alla medesima carezza della Strega sua moglie, ebbe ben più di un fremito al membro virile. Le due Streghe se ne accorsero contemporaneamente e contemporaneamente sorrisero: due sorrisi di trionfo.

View original post 618 altre parole

Rossa di sera

by cristinadellamore

Solo per amore

Insomma, mi sono fatta rossa e lei non riesce a tenere le mani lontane dai miei capelli. Ogni occasione è buona perché li accarezzi, li tocchi, ci infili le dita, ed io mi sento come una gattina accarezzata per il verso giusto.

L’altra sera l’ho trovata più stanca del solito; le sue labbra, prima di aprirsi al mio bacio, avevano una piega amara che avevo sperato di non vedere più.

“Scusami”, mi ha detto poi, quando le nostre bocche si sono finalmente separate, “non me la sono sentita di cucinare”.

“Ci penso io”, ho risposto dopo un altro bacio, “se tu mi fai la treccia”.

E così mi sono abbandonata sulla vecchia poltroncina thonet e le sue dita agili prima scioglievano i nodi, poi lisciavano ed ammorbidivano, infine intrecciavano i miei capelli, e lei si scioglieva a sua volta, la sentivo alle mie spalle respirare profondamente e finalmente parlare: “Sì, mi…

View original post 163 altre parole

Telefoni – Sesta parte

by cristinadellamore

Tempo due minuti e arriva anche il direttore commerciale; con questo le cose vanno abbastanza bene, nel senso che io porto risultati, o almeno ci provo, e lui si limita ad annuire ed a chiedermi di fare di più. Non ho la minima idea di cosa capiterà adesso, conto all’indietro da dieci a zero per due volte e finalmente, quando arrivo di nuovo a zero, il direttore generale finalmente apre bocca, sempre lì, in piedi, appoggiato ad un angolo della scrivania.

Leggi il seguito di questo post »

NERO (Una storia suggerita da lei, completamente di fantasia) – Quattordicesima parte

by cristinadellamore

La cameriera ha paura ma sa dominarla, mi dico; quando le taglio il naso e le orecchie non fa una piega, continua a sfidarmi guardandomi negli occhi, tanto che mi viene voglia di strapparle la lingua. Ovviamente non è il caso, sono certa che alla fine ne avrà bisogno, e mi dedico alle unghie, che faccio saltare ad una ad una con la punta del coltello, prima di affettare i malleoli e disarticolare molto lentamente le caviglie. Minaccia di essere una cosa lunga, ma io amo il mio lavoro, anche se è faticoso, a volte.

Leggi il seguito di questo post »

Il Quadernetto

Appunti caotici, ironici, romantici.

un'italiana ad amburgo

Let your past make you better, not bitter ;)

La ragazza che pedala

Scatto fisso, senza freni. Non posso fermarmi anzi non voglio farlo.

IL COLLEZIONISTA DI RANCORI

"Ah, davvero" dico, mettendo via l'ennesimo rancorino da covare in santa pace. Secondo Miriam era quella la mia vera passione. "C'è chi colleziona francobolli, o scatole di fiammiferi" mi ha detto una volta. "Tu collezioni rancori..." (Mordecai Richler)

Sogni & Bisogni

...senza la vita sarebbe in bianco e nero...

Alessandra V.

Diari BDSM e fantasie Cyberpunk di un'italiana in Canada

inchiostro di libidine.

L'amore è una forma di pregiudizio. Si ama quello di cui si ha bisogno, quello che ci fa star bene, quello che ci fa comodo. Come fai a dire che ami una persona, quando al mondo ci sono migliaia di persone che potresti amare di più, se solo le incontrassi? Il fatto è che non le incontri.

Besos de Cuero

"When pain and pleasure become ecstasy." - Erotic tales of dominance, submission and transcendence.

Schiava di MasterSem

Coerenza è comportarsi come si è e non come si è deciso di essere.

Maestro e margherita

Tenebra e tenerezza

Just A Game Of Roles

É solo un gioco di ruoli?

Umano In The Dark

L'altra faccia

GramonHill

L'avamposto del cinema

mai senza make up

Be Glamour With Humour

ZonaProibita

ATTENZIONE VIETATO AI MINORI amore&trasgressione

Araba Fenice

Infilerò la penna ben dentro al vostro orgoglio, perché con questa spada vi uccido quando voglio.

Opinionista per Caso2

il mondo nella fotografia di strada di Violeta Dyli ... my eyes on the road through photography

unarossasottosopra

"... il red carpet per una curvy"

Lady Nadia

Racconti, poesie e molto altro ancora ...

UmanoAlieno 2.0

Perchè si, ovvio!

Res Coquinariae

Food Bloggers

Almeno Tu

racconti e riflessioni

Firstime in Boston

Pensieri disgiunti in universi congiunti.

NIENTE PANICO

procedete guardinghi perché non conoscete il vero volto delle cose che vi circondano

volodirondine

...in fondo la fotografia è un modo più sbrigativo per fare una scultura!

Bruciami Dentro

Chi sono io? Sono solo una piccola donna che lotta ogni giorno contro i suoi demoni. A volte vincono loro e mi lasciano come un guscio vuoto, pronta ad essere nuovamente devastata. Altre volte invece sono io a vincere e allora vedo il sole anche se sta diluviando

Lupetta above all

...i miei pensieri...

Cammello Blu

Le cose che non capisco

Confessions...My life

«L'eleganza non è farsi notare, ma farsi ricordare" Giorgio Armani

New Phoenix

L'inverno sta arrivando

Chiarasaracino's Blog

essere distanti

My Lady Cherry

Sono sempre stata convinta che la libertà di espressione sia fonte di arricchimento, confronto e crescita personale, nel rispetto di tutti e per tutti. Spunti di riflessione e svago.

Le recensioni di Helleenne

Divoratrice di libri, amo scrivere recensioni e perdermi tra le pagine dei romanzi che leggo.

eleganceinwords

NSFW - Adults Only Please - My goal with this page constantly evolves - there was a time when all I wanted was to pique a woman's interest in the hope we connect through writing, dialogue ... today, with all of the wonderful inspiration I've received, my need is to further my respect and intrigue in the sensual nature of 'woman' in all of her grace and elegance. I do hope you might enjoy!

Café Days

When you're dead, you're dead. Until then, there's ice cream.

Syana from Paris

From Paris with love

Anime scritte nellorizzonte

"Il buonsenso è principio e fonte dello scrivere", Orazio.

Alice Jane Raynor

Ci vuole una sola azione turpe, o anche solo imputata come tale, per macchiare tutto il bene compiuto; infinite per mascherare un errore o redimere uno sbaglio, pur se dettate dall’impetuosità o dall’inesperienza.

il mio tempo sospeso

letture ed altri pensieri

Cosa vuoi Vivian? Voglio la favola

racconti d'amore, sogni e sapori