Interrogatorio (4)

di cristinadellamore

Come ogni domenica ecco a voi, anche sull’altro blog, il nuovo capitolo della storia fantasy della nostra amica Cristina.
Stamattina è passata sotto casa, come ogni anno, la mezza maratona Roma Ostia: è un appuntamento che ora mi ricorda ancora di più le amiche che ci hanno lasciato: la lei di Cristina – Stella – mi aveva detto che pensavano di partecipare almeno ad una edizione, dopo un altro po’ di allenamento.

Mario Siniscalchi

Storie di Elfi e di Uomini

La Strega tossì, sputò un grumo di saliva e di sangue e riprese, a voce più bassa: “Ieri sera avresti dovuto morire per il piacere della Regina, e davvero ancora non capisco come è stato possibile che non sia accaduto, e come è stato possibile che tu abbia sopraffatto me e la mia sorella. Vuoi farmi ancora male? Vuoi tagliarmi ancora? Se ti piace fallo, ma allora ti prego di lasciarmi vivere finché le ferite non saranno rimarginate”.

“Sarò felice di lasciarti vivere anche più a lungo, se me lo chiederai. E adesso concludi la tua confessione”.

“Dopo di te avrebbe dovuto morire la Regina e la sua erede, prima ancora di nascere; la Tavola ha inviato le sue armate che sono in attesa, da qualche parte, del nostro segnale. Ma noi non lo avremmo dato, perché abbiamo avuto notizia della tua vittoria, e tu sei stata molto più brava…

View original post 423 altre parole