Solo per amore

La vita, l'universo e tutto quanto

Luci e città (o forse il contrario) – Ottava parte

by cristinadellamore

(Qui la puntata precedente)

Insomma, emergo dalla metro dopo un viaggio nel corso del quale ho pensato a lei, ed a come raccontarle la mia conquista, mi guardo intorno e sono presa da una sensazione particolare: cioè, mi sembra di essere già stata qui, e può essere stato solo quella volta in cui venimmo a Parigi assieme, ovviamente. Poi non ci penso più tanto, perché lei scende da un tassì e mi corre incontro per abbracciarmi e baciarmi, quindi non conta nient’altro.

Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Inganni

by cristinadellamore

Visto che è una bella giornata mi avvio con lo scooter per un viaggio un po’ più lungo del solito, mezzo giro del raccordo e poi via per una consolare. Ci vorrà un’oretta, poi tornerò in ufficio ma non me ne importa, quindi giubbotto di pelle, jeans e stivaletti. Lei mi ha regalato addirittura le ginocchiere protettive e mi ha detto che mi stanno benissimo, ma non è proprio un giudizio affidabile, lo ha detto l’unica volta che le ho messe per provarle e non portavo altro. Fa caldo ma il raccordo mi spaventa un po’, quindi ho messo anche i guanti con le protezioni e guido con la massima prudenza. Nel senso che lo scooter, dopo i problemi della scorso primavera, con trasmissione e variatore nuovi, sembra conoscere una seconda giovinezza, ma non me la sento di correre e tengo sempre un occhio preoccupato agli specchietti, e già un paio di volte mi sono trovata a sbandare per lo spostamento d’aria di qualche camion che mi è passato troppo vicino.

Leggi il seguito di questo post »

Luci e città (o forse il contrario) -Settima parte

by cristinadellamore

(Segue da qui )

L’attesa è premiata: ad occhio e croce è tè, servito in maniera elegantissima, peccato che non mi piaccia. Comunque imito il gesto ed un istante dopo ecco il cameriere che mi sorride e saluta – o almeno credo, o forse si limita a chiedermi cosa desidero. Ricambio il sorriso, provo a dire bongiùr in tono un po’ nasale e chiedo un cappuccino incrociando mentalmente le dita. Il baffuto, che mi ricorda un po’ una vecchia foto in bianco e nero vista su un libro sulla Grande Guerra ed era un generalone francese che a differenza di questo signore aveva anche una bella pancetta, quasi si inchina, dice ancora qualcosa e mi volta le spalle.

Leggi il seguito di questo post »

La battaglia: mezzodì (6)

by cristinadellamore

Storie di Elfi e di Uomini

Belladonna pulì la lama di Sorriso Solitario sulla tunica dell’esploratore Elfico che giaceva, la gola tagliata, riverso in mezzo al sottobosco. Come aveva imparato alla Scuola di Guerra, l’Elfa aveva lasciato passare il primo esploratore, che costituiva l’avanguardia, ed aveva pazientemente atteso che arrivasse il grosso del manipolo. Il contadino avevo visto ed udito gli Elfi in cauta marcia addirittura prima di lei ed aveva fatto un cenno; Belladonna aveva dato a sua volta il segnale agli ufficiali della Guardia appostati ai margini del sentiero, già con le spade corte ed i pugnali alla mano, e la questione si era risolta in poche piccole clessidre: gli Elfi, presi alle spalle, morirono senza un lamento, le gole tagliate. In silenzio, gli ufficiali ne sollevarono i corpi senza vita e, senza lasciar tracce, li trasportarono dove il bosco diventava più folto, dopo averne preso le placche per mostrarle a Belladonna.

View original post 445 altre parole

Morire dentro

by cristinadellamore

Solo per amore

WP_20150821_17_40_35_Pro

Allora, con la rinfrescata compaiono anche queste cose, nelle vetrine dei negozi di intimo. Ma chi glielo spiega, alle commesse, che le mutandine vanno sopra il reggicalze, e non sotto?

View original post 15 altre parole

Specialisti

by cristinadellamore

Non è giusto. Sono io quella che ha subito un’aggressione, quella cui mancano dei pezzi dentro, quella che ogni sei mesi deve rifare le analisi (solo di ticket un centinaio di euro, figuriamoci) ed andare dai medici sperando di sentirsi dire che tutto è a posto. E invece oggi è lei dallo specialista in una materia minacciosa che comincia con la lettera “O”, che presenta un inquietante faldone di incomprensibili analisi e che, alla fine, si sdraia sul lettino mentre io le tengo la mano: gelida quella di lei, bollente e sudata la mia.

Leggi il seguito di questo post »

Città e luci (o forse il contrario) – Sesta parte

by cristinadellamore

(Qui la puntata precedente)

Sì, perché non troppo lontano da qui c’è una boutique di Agent Provocateur: lingerie che costa un botto ma per una volta voglio permettermela e farmi spogliare da lei, stasera. Certo, una volta lì dentro divento quasi pazza e non vorrei più uscire. Mi piacerebbe provare tutto, e per una volta la lingua non è una barriera: la commessa è giovane, gentilissima e simpatica, forse un po’ troppo magra per essere vera, ovviamente mi incoraggia e mi rendo conto che se davvero comprassi tutto quello che mi è piaciuto ed ho provato non mi basterebbe un intero stipendio. Mi accontento di reggiseno e mutandine, scelgo il completino che mi sembra mi stia meglio e dopo un attimo di ripensamento aggiungo anche il reggicalze e le calze velatissime con la riga: fa ancora caldo ma potrò indossarli più avanti nella stagione. Ho scelto anche perché la commessa ha sempre detto – o meglio indicato – che tutto quello che provavo mi stava d’incanto, ma per questi, che poi ho tenuto addosso, ha avuto addirittura un luccichio negli occhi castani che un po’ mi hanno ricordato quelli di lei quando mi guarda un istante prima di saltarmi addosso.

Leggi il seguito di questo post »

Biancheria e zucchine (pochissime le zucchine)

by cristinadellamore

Prima domenica di autunno e fa ancora caldo, anche se non caldissimo. Ho scelto l’ora più calda, dal momento che tocca a me salire in terrazza: stamattina ho lavato a mano e steso ad asciugare il bucato delicato, il che significa una settimana di reggiseni e mutandine di tutta la famiglia, che sarà ormai asciutto.

Leggi il seguito di questo post »

Città e luci (o forse il contrario) – Quinta parte

by cristinadellamore

Lungo l’itinerario sul vialone che percorro di buon passo pensando a lei e basta mi trovo davanti un locale di cui lei mi ha parlato e non posso fare a meno di fermarmi, mettere un piede dentro e curiosare; un po’ affollato, molte facce giovani perché sì, siamo nella zona delle Università, magari sono studenti con i soldi, visto il listino del prezzi. Comunque per il caffè è meglio lasciar perdere, magari troverò un posto dove lo fanno più o meno all’italiana, o in alternativa ne farò a meno.

Leggi il seguito di questo post »

La battaglia: mezzodì (5)

by cristinadellamore

Storie di Elfi e di Uomini

“So che al servizio della Regina ci sono degli esperti, che dicono essere in grado di togliere ad un uomo o ad una donna tutta la pelle dal corpo senza uccidere la loro vittima. Mi piacerebbe avere un confronto con loro, sapere, per esempio, come usano il metallo rovente che io ho sempre trovato molto soddisfacente anche se va usato con attenzione, ed io stesso mi sono trovato con più di una Donna morta poco dopo l’applicazione del marchio della mia casata sulle mammelle, sulle natiche o accanto alla succosa vagina”.
“Nel Regno Nero ogni cerusico è in grado di castrare un Elfo in poche piccole clessidre e di far sì che già all’alba successiva possa lavorare. So che questa è stata la fine di molti di noi che si sono arresi nella Provincia Nuova. Immagino che i boia siano ancora più bravi”, fu la risposta della Bastarda.
Wardain sembrò…

View original post 432 altre parole

The Other Side Of The Fumettaio

Pensieri vaganti (ed adulti), ma dal lato "cassa" del bancone.

Gli aneddoti di un fumettaio

Uno che sta tutto il tempo in fumetteria, ma dal lato "cassa" del bancone

toffee

you believe forever

Nodi.Arsi.Sotto.La.Pelle

Essere altrove da memoria trafitta / come nube leggera di gravità arresa . / Essere pensiero bisbigliante e concavo / di pace bramosa in stallo fra le risposte. ©Runa

Racconti della Controra

Rebecca Lena Stories

Tutto sulla mia psicopatica vita almeno sine a quando ne avrò una

Parlerò di me della mia follia I miei pensieri e sogni irrealizzabili vi sfido a seguirmi

Appunti sparsi

Il disordine non esiste.

paracqua

Un buco nell'acqua, mica facile a farsi

Doduck

Lo stagismo è il primo passo per la conquista del mondo.

teetering on the brink

Frammenti di vita, d'immaginazione, e realtà

La Casa Di Marte

Il momento dove la notte è più buia... è quello più vicino all'alba.

Moll(am)y

Costringimi, ma lasciami andare. Vieni anche tu, se no faccio da sola!

Il Quadernetto

Appunti caotici, ironici, romantici.

un'italiana ad amburgo

Let your past make you better, not bitter ;)

La ragazza che pedala

Scatto fisso, senza freni. Non posso fermarmi anzi non voglio farlo.

Alessandra V.

Diari BDSM e fantasie Cyberpunk di un'italiana in Canada

Besos de Cuero

"When pain and pleasure become ecstasy." - Erotic tales of dominance, submission and transcendence.

Schiava di MasterSem

Coerenza è comportarsi come si è e non come si è deciso di essere.

Maestro e margherita

Tenebra e tenerezza

GramonHill

Cinema, racconti e altro...

mai senza make up

Be Glamour With Humour

ZonaProibita

ATTENZIONE VIETATO AI MINORI amore&trasgressione

Araba Fenice

Infilerò la penna ben dentro al vostro orgoglio, perché con questa spada vi uccido quando voglio.

Opinionista per Caso2

il mondo nella fotografia di strada di Violeta Dyli ... my eyes on the road through photography

unarossasottosopra

"... il red carpet per una curvy"

Lady Nadia

Racconti, poesie e molto altro ancora ...

Res Coquinariae

Food Bloggers

Almeno Tu

racconti e riflessioni

Firstime in Boston

Pensieri disgiunti in universi congiunti.

agores_sblog

le parole cadono come foglie

NIENTE PANICO

procedete guardinghi perché non conoscete il vero volto delle cose che vi circondano

volodirondine

...in fondo la fotografia è un modo più sbrigativo per fare una scultura!

Bruciami Dentro

Chi sono io? Sono solo una piccola donna che lotta ogni giorno contro i suoi demoni. A volte vincono loro e mi lasciano come un guscio vuoto, pronta ad essere nuovamente devastata. Altre volte invece sono io a vincere e allora vedo il sole anche se sta diluviando

Lupetta above all

...i miei pensieri...

Confessions...My life

«L'eleganza non è farsi notare, ma farsi ricordare" Giorgio Armani

New Phoenix

L'inverno sta arrivando

Chiara Saracino

Studio Storia e Critica dell'arte e dello spettacolo, laureata in Beni artistici e dello spettacolo all'Università di Parma. Sono cresciuta a Padova ma dal 2015 vivo a Parma dove la mia passione per l'arte continua e si fortifica. Sono innamoratissima di Edoardo con cui, oltre alla nostra magica relazione, condivido la mia vita e tutte le mie passioni.

My Lady Cherry

Sono sempre stata convinta che la libertà di espressione sia fonte di arricchimento, confronto e crescita personale, nel rispetto di tutti e per tutti. Spunti di riflessione e svago.

Le recensioni di Helleenne

Divoratrice di libri, amo scrivere recensioni e perdermi tra le pagine dei romanzi che leggo.

Café Days

When you're dead, you're dead. Until then, there's ice cream.

Syana from Paris

From Paris with love