Solo per amore

La vita, l'universo e tutto quanto

Da dietro

by cristinadellamore

Solo per amore

“Gomiti e ginocchia. E tieni giù la testa, sei solo un corpo, adesso. Più larghe le ginocchia, zitta e ferma adesso, mi servo di te e basta. Ti uso, mi piace e ti piace. Una pacca sul culo, fa un bel rumore. Un’altra, devi stare ferma, lo hai capito o no? Un’altra ancora, non smetto fin ché non resti fermi e zitta, hai una bella chiazza rossa, e adesso cominciamo. All’inizio faccio piano, non voglio danneggiare il giocattolo. E’ grosso, è duro, lo so, mi piace come ti allarghi, disciplinata e arrendevole. Lo so, stai guardando e ti piace essere a mia disposizione, potrei essere chiunque, una persona sconosciuta, chissà, se ci pensi magari ti piace di più. E tu sei solo un buco da riempire, anzi due, perché lo vedo, ti stai dilatando anche dall’altra parte. Lo vuoi anche lì, sporcacciona? Non so se te lo darò, mi piace…

View original post 187 altre parole

Annunci

Prima della battaglia (1)

by cristinadellamore

Storie di Elfi e di Uomini

In cima ad una collinetta, ad una giornata di marcia dalla capitale del Regno Nero, il generale Deron aveva posto il proprio comando, approfittando di una vecchia casa patrizia abbandonata da tempo. Intorno, si era accampata la sua armata, composta dalla Guardia, le forze richiamate da Castel Gelo e le riserve di Castello Tonante. Grazie ai falchi della Regina aveva abbastanza chiaro il quadro della situazione, e non ne era soddisfatto, dal momento che una armata Elfica si stava avvicinando e sembrava superiore per numero ed armamento. Nemmeno l’annunciato arrivo dell’armata di Belladonna, con i veterani temprati da una campagna al Nord ed i rinforzi del Regno dei Boschi, poteva mutare la situazione.

View original post 386 altre parole

Tutto da sola

by cristinadellamore

Solo per amore

“Ti piace se mi metto la mano dentro, o preferisci che mi tocchi piano qui, dove quando mi lecchi mi fai subito venire? Mi guardi come se volessi mangiarmi, è una cosa che mi piace tantissimo, mi ha detto cento volte che sono bella, e mi hai eccitata ancora di più. Guardami tutta, con l’altra mano mi accarezzo i seni e mi strizzo i capezzoli, lo so che ti piacciono i miei seni, e mi devi mettere le pinzette ai capezzoli la prossima volta che mi fai l’amore, e mentre mi tocchi devi tirarle, farmi sentire un po’ di dolore che mi fa godere ancora di più. E adesso sono quasi pronta, guarda la mano come entra dentro, come scorre, come sono bagnata, adesso vengo e scusami se non mi piscio addosso ma non voglio macchiare il divano, la prossima volta mi metto sul pavimento ma oggi fa freddo, e…

View original post 30 altre parole

Festa a Corte (1)

by cristinadellamore

Storie di Elfi e di Uomini

La Galleria degli Antenati era uno dei posti più tetri della Reggia Nera. Una lunga sala dal pavimento di marmo nero, le cui pareti di pietra grigia erano ricoperte dai ritratti dei Re che si erano succeduti sul Trono Nero, a partire dai più lontani Tempi Eroici. Niente finestre, l’illuminazione era scarsamente assicurata da lampade ad olio che pendevano dall’alto soffitto a volta; poca luce, in effetti, e parecchia umidità, ed i ritratti più antichi erano diventati quasi indecifrabili.

View original post 534 altre parole

Esorcismo

by cristinadellamore

Solo per amore

“Lo vuoi questo lavoro? Allora sai cosa devi fare. Brava, le mutandine nella borsetta, le vedo che sporgono, te lo aspettavi. Allora, tira su la gonna, ma piano. Voglio vedere le gambe , più su, da brava, e lentamente. Adesso accavallale, più in alto di così, so che puoi farlo, sei abbastanza snodata. Che bello, hai messo le autoreggenti, so che ti stanno benissimo, ma le gambe non mi bastano, chinati un po’ in avanti, così. La giacca è abbastanza scollata, la camicetta è sbottonata come si deve, non hai messo neanche il reggiseno: allora questo lavoro lo vuoi proprio. Un po’ di più, fatti vedere meglio, dimostra che sei disponibile ed arrendevole. Adesso socchiudi anche le labbra, te le lecchi, ma che rossetto hai messo che non sbava? Lì c’è il divanetto, vai a sdraiarti e sì, così, è bello il tuo ancheggiare, non mi ero accorta che avevi…

View original post 137 altre parole

Hammam de noantri

by cristinadellamore

Solo per amore

“Cioè, dopo il bagno caldo un bel massaggio, ti devi essere stancata in questi giorni, hai i muscoli un po’ contratti e si vede, e comunque sei sempre più in forma di me. E’ vero che le cicatrici si vedono meno?  Poi voglio controllare se la tua passerina è a posto o se devo prendere anche schiuma e lamette.

L’acqua non si è raffreddata? Sai che oggi sei ancora più bella? No, non te lo dico per questo, ma se mi puoi comprare magari una cosa che ho visto e che vorrei mettere per te, una specie di reggicalze ma più alto, come un busto, che arriva fino a sotto il seno, con le calze con la riga, ma mi sa che costa caro perché l’ho visto nel negozio dove compra la dottoressa che veste sempre firmato. Senti, adesso posso togliere la maglietta che è bagnata e sento freddo? Poi faccio…

View original post 62 altre parole

Faccia al muro

by cristinadellamore

Solo per amore

“Stai lì e non muoverti. Allarga bene le gambe, di più, ancora di più, così. Mani dietro la nuca, gomiti aperti, su la testa. Sei stata cattiva stasera, hai civettato, hai guardato gli altri e ti sei lasciata guardare, lo sai cosa ti aspetta. Non rispondere, non parlare, non era una domanda. Non voltarti, tu non mi puoi vedere ma te lo dico io, ho messo quel giaccone di pelle che ti piace tanto, tutto borchie e chiusure lampo, ma l’ho lasciato aperto, e nient’altro; te ne accorgerai quando ti abbraccerò, alla fine. Ho anche gli stiletti, potrai leccarli, alla fine, se sarai stata brava e disciplinata. Ferma e zitta, non puoi muoverti e non puoi parlare, sto pensando a come punirti per quello che hai fatto. La cinghia di cuoio, magari, o forse la canna di bambù, o meglio ancora il frustino, adoro i segni che ti lascia sul…

View original post 142 altre parole

La fine dell’estate

by cristinadellamore

Solo per amore

“Stasera fa quasi freddo, ti riscaldo io, vedrai. Chiudi gli occhi e sdraiati qui, il pavimento non è freddo, qui non c’è i marmo. Brava, dammi le mani, non ti fa male se ti lego al termosifone, vero? Non stringo, lo sai. Tieni sempre gli occhi chiusi, c’è questo nuovo giocattolo, una sorpresa, e no, non sono solo cavigliere; non puoi chiudere le gambe, te ne sei accorta? Non barare, tieni sempre gli occhi chiusi e sarai premiata, ti do subito un bacio, e poi un altro. Sei calda e morbida, qui dove adoro baciarti, ma adesso passiamo alle cose serie. Hai sentito l’accendino? No, non ho voglia di fumare, ho acceso una candela, il gioco è così, prima un bacio, poi una goccia di cera. Non aver paura, non scotta, neanche qui, sul capezzolo eretto che mi cerca, non scotta, neanche qui alla base del collo, dove la pelle…

View original post 245 altre parole

Di sorpresa

by cristinadellamore

Solo per amore

“Aspetta, non puoi aspettare? Mi vuoi proprio adesso e qui? Va bene, ma fai piano, mi strappi la maglietta, aspetta, me la tolgo io, va bene così? E poi mi tolgo il reggiseno e vedi cosa mi hai fatto, ho già i capezzoli dritti perché mi hai eccitata ma stai un po’ più attenta, la prossima volta, vedi che mi hai graffiata qui, ma non ti preoccupare, mi piace, e adesso mi levo i jeans, lo so che non devo fare lo spogliarello, ma mi piace guardarti mentre mi guardi, se solo ti potessi vedere che occhi hai, appoggiati alla spalliera del divano intanto, che poi vengo io ad occuparmi di te, e hai visto la sorpresa? Sono pronta, ho tolto le mutandine assieme ai pantaloni, fammi tutto quello che vuoi, lo sai che mi piace tutto. Non vuoi prendere lo strap-on e scoparmi da dietro, magari? Mi piace, e…

View original post 121 altre parole

Solo per lei

by cristinadellamore

Solo per amore

“Lo so che sei stanca, allora accomodati in poltrona, così, e aspetta, ti riempio il bicchiere, questo Aglianico è proprio buono, lasciane un po’ per me. Ecco, non abbiamo bisogno di musica di sottofondo, tolgo questo, tolgo questa, un po’ più piano. Non voglio applausi, e lo so che non posso sorprenderti, io sono tua, il mio corpo è tuo, e lo conosci benissimo, e meno male. Non hai bisogno di dirmelo, tengo le scarpe, anche io ti conosco, tu sei mia, il tuo corpo è mio, ed è inutile che accavalli le gambe con la gonna corta, non c’è niente di nuovo, lo so che sei bellissima. Non distrarti, hai visto questo? E’ un giocattolo nuovo, lo so che sembra un’ostrica, ma è un po’ più pesante e soprattutto dentro c’è un motorino, comincio a passarmelo qui sui seni, vedi i capezzoli come si drizzano? Pensa cosa posso farci…

View original post 330 altre parole

Racconti della Controra

Rebecca Lena Stories

Tutto sulle mie (psicopatiche) compagnie

Parlerò di me e della mie folli relazioni tra amici e compagne, vi sfido a seguirmi

Appunti sparsi

Il disordine non esiste.

paracqua

Un buco nell'acqua, mica facile a farsi

Doduck

Lo stagismo è il primo passo per la conquista del mondo.

teetering on the brink

Frammenti di vita, d'immaginazione, e realtà

La Casa Di Marte

Il momento dove la notte è più buia... è quello più vicino all'alba.

Moll(am)y

Costringimi, ma lasciami andare. Vieni anche tu, se no faccio da sola!

Il Quadernetto

Appunti caotici, ironici, romantici.

un'italiana ad amburgo

Let your past make you better, not bitter ;)

La ragazza che pedala

Scatto fisso, senza freni. Non posso fermarmi anzi non voglio farlo.

IL COLLEZIONISTA DI RANCORI

"Ah, davvero" dico, mettendo via l'ennesimo rancorino da covare in santa pace. Secondo Miriam era quella la mia vera passione. "C'è chi colleziona francobolli, o scatole di fiammiferi" mi ha detto una volta. "Tu collezioni rancori..." (Mordecai Richler)

Sogni & Bisogni

...senza la vita sarebbe in bianco e nero...

Alessandra V.

Diari BDSM e fantasie Cyberpunk di un'italiana in Canada

inchiostro di libidine.

L'amore è una forma di pregiudizio. Si ama quello di cui si ha bisogno, quello che ci fa star bene, quello che ci fa comodo. Come fai a dire che ami una persona, quando al mondo ci sono migliaia di persone che potresti amare di più, se solo le incontrassi? Il fatto è che non le incontri.

Besos de Cuero

"When pain and pleasure become ecstasy." - Erotic tales of dominance, submission and transcendence.

Schiava di MasterSem

Coerenza è comportarsi come si è e non come si è deciso di essere.

Maestro e margherita

Tenebra e tenerezza

Just A Game Of Roles

É solo un gioco di ruoli?

Umano In The Dark

L'altra faccia

GramonHill

Cinema, racconti e altro...

mai senza make up

Be Glamour With Humour

ZonaProibita

ATTENZIONE VIETATO AI MINORI amore&trasgressione

Araba Fenice

Infilerò la penna ben dentro al vostro orgoglio, perché con questa spada vi uccido quando voglio.

Opinionista per Caso2

il mondo nella fotografia di strada di Violeta Dyli ... my eyes on the road through photography

unarossasottosopra

"... il red carpet per una curvy"

Lady Nadia

Racconti, poesie e molto altro ancora ...

UmanoAlieno 2.0

Perchè si, ovvio!

Res Coquinariae

Food Bloggers

Almeno Tu

racconti e riflessioni

NIENTE PANICO

procedete guardinghi perché non conoscete il vero volto delle cose che vi circondano

volodirondine

...in fondo la fotografia è un modo più sbrigativo per fare una scultura!

Bruciami Dentro

Chi sono io? Sono solo una piccola donna che lotta ogni giorno contro i suoi demoni. A volte vincono loro e mi lasciano come un guscio vuoto, pronta ad essere nuovamente devastata. Altre volte invece sono io a vincere e allora vedo il sole anche se sta diluviando

Lupetta above all

...i miei pensieri...

Cammello Blu

Le cose che non capisco

Confessions...My life

«L'eleganza non è farsi notare, ma farsi ricordare" Giorgio Armani

New Phoenix

L'inverno sta arrivando

chiarasaracino's Blog

essere distanti

My Lady Cherry

Sono sempre stata convinta che la libertà di espressione sia fonte di arricchimento, confronto e crescita personale, nel rispetto di tutti e per tutti. Spunti di riflessione e svago.

Le recensioni di Helleenne

Divoratrice di libri, amo scrivere recensioni e perdermi tra le pagine dei romanzi che leggo.