Solo per amore

La vita, l'universo e tutto quanto

Tag: tuta

Sara (Dialogo quasi socratico sulla vita quotidiana di una famiglia arcobaleno)

by cristinadellamore

Pubblicato per la prima volta il 14 gennaio 2015: questa è una delle rare occasioni in cui la nostra amica Cristina non mette in scena la sua lei – Stella. Ma la chiacchierata tra due amiche non è per questo meno interessante.

Mario Siniscalchi

Dunque, quella sera la mia collega ed amica non aveva voglia di tornare a casa. Io, invece, sì, come sempre. Ma aveva bisogno di parlare. E allora aperitivo, salatini e chiacchiere.

Sara* : “Vedi, Paola* sta benissimo, la pancia cresce, ogni mattina si sveglia felice ed ancora più bella”.

Io: “Sono contenta, dobbiamo venirla a trovare, chissà se lei non si convinca a lasciarmene fare uno”.

S. : “Io meno. Condivide meno, è chiusa in se stessa, le basta questo bambino. La notte la sento che parla”.

Io: “Parla da sola?”

S. : “No, parla con il bambino, gli racconta come ha passato la giornata. Sono cose che a me non dice più, ormai”.

Io: “Ma tu gliele chiedi”?

S. : “Per la verità, è un po’ che le parlo meno, arrivo a casa, la saluto, la bacio e scappo in palestra”. (Attimo di imbarazzo, beve in un sol sorso lo spritz e ne chiede un altro, ed io mi preoccupo un po’ perché contavo su un passaggio per tornare a casa.)

Io: “E lei non viene con te”?

S. : “Lei fa ginnastica al mattino presto, prima di uscire. E prima che me lo chiedi, ci resto solo mezz’ora, poi faccio la doccia, mi metto la tuta e la aiuto in cucina”.

Io: “La tuta, capisco”.

S. : “Perché la porta anche lei, così è più comoda. Ma sai che a parte la pancia non è ingrassata per niente”?

Io: “Paola sarà in forma anche il giorno prima del parto, ne sono certa”.

S. : “E poi c’è il sesso, ovviamente”. (Incredibilmente arrossisce, e sì che ci conosciamo fin troppo bene.)

Io (sorridendo complice): “Allora è vero”.

S. : “Cosa”?

Io: “Che quando aspetti crescono le voglie”.

S. : “Non lo so, da quando abbiamo avuto la certezza non lo facciamo più”.

Io (allibita): “Ma come? Eravate così affiatate”.

S. : “Cioè, la dottoressa ci aveva detto di essere un po’ caute, almeno i primi due mesi, e allora non l’abbiamo fatto per niente. Poi, cosa posso dire, non se ne è più parlato. Ti invidio un po’, adesso, si vede che con lei andate sempre alla grande”.

Io (mi spremo le meningi per trovare qualcosa di intelligente da dire): “E perché non ne parlate? Anzi, perché non lo fate e basta”?

S. : “Sai, mi sono sempre chiesta cosa succede in una coppia etero. Magari lei si vergogna, a lui fa schifo il pancione, i seni gonfi. E magari lui va a puttane, lei ci prova con l’idraulico, insomma, cose così”.

Io: “Paola si vergogna?”

Leggi il seguito di questo post »

Riscaldamenti

by cristinadellamore

Pioggia, anzi proprio un fottuto monsone, traffico impazzito, marciapiedi allagati e tutto il resto. Fa anche freddo, o forse lo sento perché sono zuppa nonostante il trench di taglio maschile che mi arriva ben oltre il polpaccio e l’ombrello. L’impermeabile, poi, ha cambiato il suo elegante color crema in un grigiastro sgradevole ed inquietante.

Leggi il seguito di questo post »

Sara (Dialogo quasi socratico sulla vita quotidiana di una famiglia arcobaleno)

by cristinadellamore

Dunque, quella sera la mia collega ed amica non aveva voglia di tornare a casa. Io, invece, sì, come sempre. Ma aveva bisogno di parlare. E allora aperitivo, salatini e chiacchiere.

Sara* : “Vedi, Paola* sta benissimo, la pancia cresce, ogni mattina si sveglia felice ed ancora più bella”.

Io: “Sono contenta, dobbiamo venirla a trovare, chissà se lei non si convinca a lasciarmene fare uno”.

S. : “Io meno. Condivide meno, è chiusa in se stessa, le basta questo bambino. La notte la sento che parla”.

Io: “Parla da sola?”

S. : “No, parla con il bambino, gli racconta come ha passato la giornata. Sono cose che a me non dice più, ormai”.

Io: “Ma tu gliele chiedi”?

S. : “Per la verità, è un po’ che le parlo meno, arrivo a casa, la saluto, la bacio e scappo in palestra”. (Attimo di imbarazzo, beve in un sol sorso lo spritz e ne chiede un altro, ed io mi preoccupo un po’ perché contavo su un passaggio per tornare a casa.)

Io: “E lei non viene con te”?

S. : “Lei fa ginnastica al mattino presto, prima di uscire. E prima che me lo chiedi, ci resto solo mezz’ora, poi faccio la doccia, mi metto la tuta e la aiuto in cucina”.

Io: “La tuta, capisco”.

S. : “Perché la porta anche lei, così è più comoda. Ma sai che a parte la pancia non è ingrassata per niente”?

Io: “Paola sarà in forma anche il giorno prima del parto, ne sono certa”.

S. : “E poi c’è il sesso, ovviamente”. (Incredibilmente arrossisce, e sì che ci conosciamo fin troppo bene.)

Io (sorridendo complice): “Allora è vero”.

S. : “Cosa”?

Io: “Che quando aspetti crescono le voglie”.

S. : “Non lo so, da quando abbiamo avuto la certezza non lo facciamo più”.

Io (allibita): “Ma come? Eravate così affiatate”.

S. : “Cioè, la dottoressa ci aveva detto di essere un po’ caute, almeno i primi due mesi, e allora non l’abbiamo fatto per niente. Poi, cosa posso dire, non se ne è più parlato. Ti invidio un po’, adesso, si vede che con lei andate sempre alla grande”.

Io (mi spremo le meningi per trovare qualcosa di intelligente da dire): “E perché non ne parlate? Anzi, perché non lo fate e basta”?

S. : “Sai, mi sono sempre chiesta cosa succede in una coppia etero. Magari lei si vergogna, a lui fa schifo il pancione, i seni gonfi. E magari lui va a puttane, lei ci prova con l’idraulico, insomma, cose così”.

Io: “Paola si vergogna?”

Leggi il seguito di questo post »

Asfalto bagnato

by cristinadellamore

Acquerugiola per tutta la notte ed anche in una specie di alba uggiosa e molto autunnale, e allora fuori dall’armadio le tute arancione che ci danno l’aspetto di viaggiatrici interstellari e che detesto perché quando mi siede alle sue spalle sulla moto e la abbraccio non riesco a sentire il suo corpo.

Lei ha guidato con molta attenzione, usando le marce basse, schivando le più evidenti rughe dell’asfalto ed evitando le buche più dure. Probabilmente ci abbiamo messo più tempo degli altri giorni, anche perché il traffico mi è sembrato più pesante e più confuso, ed ogni tanto lei doveva mettere un piede a terra per cercare un varco tra le macchine che si ammucchiavano lungo i quasi venti chilometri di strada che ogni mattina percorriamo; e insomma, quando finalmente mi ha depositata davanti all’ufficio ed ha rialzato la visiera del casco per baciarmi l’ho vista pallida e tesa.

Io invece, incredibilmente, stavo benissimo. Le vibrazioni della moto in mezzo alle mie gambe mi avevano regalato sensazioni particolari, e altrettanto incredibilmente, nonostante la tuta che la infagottava, mi era sembrato di sentire la sua pelle tiepida sotto le dita mentre la stringevo.

Leggi il seguito di questo post »

EssereDonna&Mamma

forse il segreto è non pensarci più e godermela fino in fondo

Daniele Peluso

Fotografia, scrittura, minimalismo, voli pindarici, nebbie ed utopie.

Viaggio dentro me

Qui tutti possono essere ciò che vogliono

Ibelieveinunicorns

Mi piace essere la cosa giusta nel posto sbagliato e la cosa sbagliata nel posto giusto, perché accade sempre qualcosa di interessante. Andy Warhol

toffee

you believe forever

Crèmisi Poetica

Essere altrove da memoria trafitta / come nube leggera di gravità arresa . / Essere pensiero bisbigliante e concavo / di pace bramosa in stallo fra le risposte. ©Runa

Tutto sulla mia psicopatica vita almeno sine a quando ne avrò una

Parlerò di me della mia follia I miei pensieri e sogni irrealizzabili vi sfido a seguirmi

Appunti sparsi

Il disordine non esiste.

paracqua

Un buco nell'acqua, mica facile a farsi

Doduck

Lo stagismo è il primo passo per la conquista del mondo.

La Casa Di Marte

Il momento dove la notte è più buia... è quello più vicino all'alba.

Moll(am)y

Costringimi, ma lasciami andare. Vieni anche tu, se no faccio da sola!

Il Quadernetto

Appunti caotici, ironici, romantici.

un'italiana ad amburgo

Let your past make you better, not bitter ;)

La ragazza che pedala

Scatto fisso, senza freni. Non posso fermarmi anzi non voglio farlo.

Schiava di MasterSem

Coerenza è comportarsi come si è e non come si è deciso di essere.

Maestro e margherita

Tenebra e tenerezza

Gramonhill - Il blog di Luke

Cinema, racconti e altro...

ZonaProibita

ATTENZIONE VIETATO AI MINORI amore&trasgressione

Opinionista per Caso2

il mondo nella fotografia di strada di Violeta Dyli ... my eyes on the road through photography

unarossasottosopra

"... il red carpet per una curvy"

Nadia Fagiolo

Racconti, poesie, recensioni e molto altro ancora ...

Res Coquinariae

Food Bloggers

Almeno Tu

racconti e riflessioni

Firstime in Boston

Pensieri disgiunti in universi congiunti.

NIENTE PANICO

procedete guardinghi perché non conoscete il vero volto delle cose che vi circondano

Bruciami Dentro

Chi sono io? Sono solo una piccola donna che lotta ogni giorno contro i suoi demoni. A volte vincono loro e mi lasciano come un guscio vuoto, pronta ad essere nuovamente devastata. Altre volte invece sono io a vincere e allora vedo il sole anche se sta diluviando

Lupetta above all

...i miei pensieri...

Confessions...My life

«L'eleganza non è farsi notare, ma farsi ricordare" Giorgio Armani

New Phoenix

L'inverno sta arrivando

My Lady Cherry

Sono sempre stata convinta che la libertà di espressione sia fonte di arricchimento, confronto e crescita personale, nel rispetto di tutti e per tutti. Spunti di riflessione e svago.

Le recensioni di Helleenne

Divoratrice di libri, amo scrivere recensioni e perdermi tra le pagine dei romanzi che leggo.

Café Days

When you're dead, you're dead. Until then, there's ice cream.

Syana from Paris

From Paris with love

Alice Jane Raynor

Sperava presto di raccogliere il segreto per essere felici

il mio tempo sospeso

letture ed altri pensieri

Cosa vuoi Vivian? Voglio la favola

racconti d'amore, sogni e sapori

Sogno di Strega

Un pizzico di magia ogni giorno

NonInUnDemoneSolo (blog di diegofanelli)

Nonìn, tranquillo, sarai sempre un demone... (blog sottoposto a Licenza Creative Commons - vedi sezione "About")

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: