Solo per amore

La vita, l'universo e tutto quanto

Tag: stivali

Fetish

by cristinadellamore

Non ci sono commenti da fare. Pubblicato per la rima volta il 6 febbraio 2015.

Mario Siniscalchi

“Mi hai lasciata qui aperta e fradicia, dove sei finita? Eccoti finalmente; che belli quegli stivali, sono nuovi? Non te li avevo mai visti, ti stanno benissimo, così neri e lucidi sulla tua pelle bianca. Bello anche il frustino, nuovo anche quello, vero? E’ proprio di pelle intrecciata, deve essere carissimo. Non hai bisogno di darmi ordini, mi inginocchio e abbasso la testa, tiro fuori la lingua e comincio a leccare. Parto dalla suola, come si deve. Grazie, Padrona, brucia un po’ la frustata sul culo, ho capito, vuoi che inghiotta il tacco a spillo, fino in fondo, così. Grazie, Padrona. No, non ho capito, allora vuoi che stia ferma ed attenda ordini. Così, gomiti e ginocchia, il culo più in alto della testa. Lo so che ti piace il mio culo, sento che lo accarezzi e cerco di non tremare, so che devo restare immobile.
Grazie, Padrona, sì, mi sono mossa e non dovevo, ma sotto le tue mani non riesco proprio a comportarmi bene. Grazie, Padrona, ma se continui così mi fai venire qui ed ora, e non posso e non devo. Oddìo, mi manca il respiro, che bello il tacco dello stivale nel culo, più a fondo, ti prego. Grazie, Padrona, sì, ho capito, faccia a terra, mi allargo con le mani, così per te è più comodo. Anche se ti sento di meno mi piace ancora di più, sono tutta tua, non ne puoi dubitare. E sì, me lo hai ordinato ed eccomi, vengo per te, Padrona, così come sto, grazie, Padrona, grazie, amore mio”.

Corti

by cristinadellamore

Allora, questa primavera, quando arriverà – no, perché oggi fa davvero abbastanza fresco, parola, e piove a tratti – sarà interessante, a giudicare dalla vetrina del negozio di abbigliamento dai prezzi assurdi. Date un’occhiata qui sotto.

Leggi il seguito di questo post »

Bellezze senza storia

by cristinadellamore

Insomma, per il Black Friday avevo detto no, grazie, poi ho ceduto ed ho comprato il telefonino nuovo – niente di eccezionale, giusto per sostituire quello privato che uso relativamente poco. Poi ho visto la vetrina del negozio costosissimo. Guardate anche voi che spettacolo.

Leggi il seguito di questo post »

Chiuso per Ferie fino al 9 settembre

by cristinadellamore

E’ la prima volta che lo faccio, d’accordo, ma c’è sempre una prima volta. No, perché lei mi offre un altro acconto sul nostro viaggio di nozze e mi porta a Parigi per una settimana. Quindi per una settimana dovrete fare a meno di me, fatevene una ragione.

Leggi il seguito di questo post »

Pesi e misure

by cristinadellamore

Per una volta ho tempo per me: una giornata con appuntamenti comodi, in centro, e l’ultimo addirittura a due passi da casa. Significa che infilo la chiave nella toppa un bel po’ prima del solito, e trovo casa vuota e perfettamente ordinata. La cugina ha trovato il tempo ed il modo di fare il suo turno di pulizie prima di andare a parlare col relatore per gli ultimi ritocchi alla tesi (a proposito, dobbiamo decidere cosa regalarle) e regalarsi un fine settimana allungato col professore. Lei è al lavoro e mi ha già fatto sapere che sarà qui per l’ora di cena, e visto che tocca a me mi trascino dietro, oltre a tutto il resto, anche la busta della spesa: stasera pesce, ho trovato un bel trancio di tonno che servirò con le cipolle rosse brasate.

Leggi il seguito di questo post »

Stivali, e non solo

by cristinadellamore

Questo, anche se ancora non è iniziato, sarà un lungo inverno, se sono queste le proposte delle grandi firme.

Voglio dire, quei tronchetti farebbero sembrare basso anche il culo di Julia Roberts, soprattutto se abbinati ad una gonna modello Salvation Army.

Leggi il seguito di questo post »

Quarto Conte

by cristinadellamore

Stasera fa caldo, quindi il caminetto è spento. Lei è in piedi e dà le spalle al focolare, ha indossato un paio di lucidi stivali neri al ginocchio nei quali ha infilato le gambe dei pantaloni di fustagno, ed una camicia bianca con un complicato jabot di pizzo. Dovrebbe imitare l’abbigliamento di un gentiluomo del Diciottesimo secolo nel suo ritiro di campagna.

Leggi il seguito di questo post »

Passeggiate

by cristinadellamore

“Ormai dovrei averci fatto l’abitudine, ma continua a colpirmi”, dice lei mentre mi porta sottobraccio lungo il viale dello shopping a due passi da casa. Appesa all’altro braccio c’è la cugina, e davvero sembriamo due figlie un po’ recalcitranti in passeggiata con la madre. Lei è impeccabile in tailleur da donna in carriera, calze con la riga e chanel lucide, borsetta elegante ma non troppo visto che è metà mattina che pende negligentemente dalla spalle, trucco leggerissimo tranne un rossetto un po’ forte che ho più volte ripassato per dare volume alle sue labbra sottili, la cugina ed io abbiamo messo jeans, felpa e scarpe da ginnastica.

Leggi il seguito di questo post »

Eleganza

by cristinadellamore

Non so cosa mettermi, per pizza e cinemino, solo noi due, a due passi da casa e quindi andiamo a piedi.

Lei mi trova davanti all’armadio, ha già addosso i jeans che ha comprato, per scherzo o per scommessa, nel grande magazzino dai prezzi stracciati: neanche diciassette euro e le stanno divinamente; sul suo lato del letto è già pronta una polo blu a maniche lunghe, quindi niente formalità.

Leggi il seguito di questo post »

Desiderio

by cristinadellamore

La somma regola dell’eleganza e’ molto semplice: non scoprire tutto.

Quindi il vestito che mi ha colpita al cuore e’ addirittura modesto, nero con disegnini bianchi, accollato e impreziosito da un collettino di merletto quasi da educanda. Però dalla vita in giù ci sono tante piegoline e la stoffa finisce per ovvi motivi, dettati dalla necessità di risparmiare in tempo di crisi, molto al di sopra del ginocchio.

Lo propongono con un tre quarti di lana che solo a guardarlo sembra morbido e caldo ed alti stivali, ma in un angolo occhieggiano le decolté dei miei sogni col lungo tacco sottile e la punta aggressiva quanto basta.

Peccato. Anche rinunciando al cappotto non mi basterebbero due stipendi.

Mi limiterò ad immaginarmi vestita così per capodanno stasera, prima di addormentarmi accanto a lei, e sarò ugualmente felice.

Leggi il seguito di questo post »

EssereDonna&Mamma

forse il segreto è non pensarci più e godermela fino in fondo

Viaggio dentro me

Qui tutti possono essere ciò che vogliono

Ibelieveinunicorns

Mi piace essere la cosa giusta nel posto sbagliato e la cosa sbagliata nel posto giusto, perché accade sempre qualcosa di interessante. Andy Warhol

toffee

you believe forever

Crèmisi Poetica

Essere altrove da memoria trafitta / come nube leggera di gravità arresa . / Essere pensiero bisbigliante e concavo / di pace bramosa in stallo fra le risposte. ©Runa

Tutto sulla mia psicopatica vita almeno sine a quando ne avrò una

Parlerò di me della mia follia I miei pensieri e sogni irrealizzabili vi sfido a seguirmi

Appunti sparsi

Il disordine non esiste.

paracqua

Un buco nell'acqua, mica facile a farsi

Doduck

Lo stagismo è il primo passo per la conquista del mondo.

La Casa Di Marte

Il momento dove la notte è più buia... è quello più vicino all'alba.

Moll(am)y

Costringimi, ma lasciami andare. Vieni anche tu, se no faccio da sola!

Il Quadernetto

Appunti caotici, ironici, romantici.

un'italiana ad amburgo

Let your past make you better, not bitter ;)

La ragazza che pedala

Scatto fisso, senza freni. Non posso fermarmi anzi non voglio farlo.

Schiava di MasterSem

Coerenza è comportarsi come si è e non come si è deciso di essere.

Maestro e margherita

Tenebra e tenerezza

Gramonhill - Il blog di Luke

Cinema, racconti e altro...

ZonaProibita

ATTENZIONE VIETATO AI MINORI amore&trasgressione

Opinionista per Caso2

il mondo nella fotografia di strada di Violeta Dyli ... my eyes on the road through photography

unarossasottosopra

"... il red carpet per una curvy"

Nadia Fagiolo

Racconti, poesie, recensioni e molto altro ancora ...

Res Coquinariae

Food Bloggers

Almeno Tu

racconti e riflessioni

Firstime in Boston

Pensieri disgiunti in universi congiunti.

Bruciami Dentro

Chi sono io? Sono solo una piccola donna che lotta ogni giorno contro i suoi demoni. A volte vincono loro e mi lasciano come un guscio vuoto, pronta ad essere nuovamente devastata. Altre volte invece sono io a vincere e allora vedo il sole anche se sta diluviando

Lupetta above all

...i miei pensieri...

Confessions...My life

«L'eleganza non è farsi notare, ma farsi ricordare" Giorgio Armani

New Phoenix

L'inverno sta arrivando

My Lady Cherry

Sono sempre stata convinta che la libertà di espressione sia fonte di arricchimento, confronto e crescita personale, nel rispetto di tutti e per tutti. Spunti di riflessione e svago.

Le recensioni di Helleenne

Divoratrice di libri, amo scrivere recensioni e perdermi tra le pagine dei romanzi che leggo.

Café Days

When you're dead, you're dead. Until then, there's ice cream.

Syana from Paris

From Paris with love

Alice Jane Raynor

Sperava presto di raccogliere il segreto per essere felici

il mio tempo sospeso

letture ed altri pensieri

Cosa vuoi Vivian? Voglio la favola

racconti d'amore, sogni e sapori

Sogno di Strega

Un pizzico di magia ogni giorno

NonInUnDemoneSolo (blog di diegofanelli)

Nonìn, tranquillo, sarai sempre un demone... (blog sottoposto a Licenza Creative Commons - vedi sezione "About")

I libri sono gioielli preziosi

Non esiste bene più prezioso della cultura

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: