Solo per amore

La vita, l'universo e tutto quanto

Tag: shopping

Saldi per due

by cristinadellamore

Pubblicata per la prima volta il 6 gennaio 2015, una storia dolce e gentile di intesa e complicità.

Mario Siniscalchi

Ci siamo sempre rifiutate di fare la coda fuori dai negozi delle grandi marche, in queste circostanze, ma certamente non disdegniamo un po’ di shopping a basso costo, un paio di volte l’anno.

I saldi sono cominciati davvero presto, e comunque ogni settimana, nei negozi semivuoti del viale commerciale ad un passo da casa, fioriscono offerte, sconti e promozioni. Però è bello avere un appuntamento di questo genere, quindi scarpe comode, tessera bancomat a portata di mano e via andare.

Prima tappa: biancheria. Niente di sexy, provviste di reggiseni e mutandine pratici, da utilizzare ogni giorno. “Anche due volte al giorno”, dice lei una volta al mese. Scontate del cinquanta per cento sono un affare. Lei poi ha controllato, si è fermata davanti alla vetrina dieci giorni fa ed ha scattato un paio di foto, e lo sconto, ha detto, è vero, niente scherzi tipo prezzo base rialzato.

Leggi il seguito di questo post »

Preparativi

by cristinadellamore

Pubblicato per la prima volta il 30 dicembre 2014: la nostra amica Cristina ci racconta sempre storie gentili e divertenti. Sono storie d’amore, di un grande amore.

Mario Siniscalchi

Per il capodanno lei ha organizzato qualcosa, ma non so cosa. Doveva essere una sorpresa, ma ha dovuto dirmi il minimo indispensabile, tipo che ho bisogno di un vestito nuovo, e anche lei.

“Ma deve fare parte della sorpresa, quindi usciamo, ma ognuna per conto suo”, e non ha aggiunto altro, non mi ha detto se doveva essere elegante, sportivo o cosa, e mi ha lasciata lì sulla porta di cosa dopo avermi baciata: lo sa che quando mi bacia io non riesco a pensare a niente, figuriamoci farle qualche domanda.

Poca gente per strada, negozi vuoti. Faccio una prima passeggiata occhieggiando le vetrine, tanto per orientarmi. Questa è una stagione nella quale di solito non compro mai niente, aspetto i saldi, ed è un’esperienza singolare. Sono inesorabilmente attratta verso il negozio più caro, mi innamoro di un abitino nero semplicissimo e quando leggo la targhetta del prezzo è come se il mio cuore venisse spezzato: niente da fare, grazie, anche se credo che mi starebbe benissimo.

Batto in ritirata, e mi trovo davanti ad un’altra vetrina: i prezzi sono molto più abbordabili, ma non c’è nulla che mi colpisca. Sì, invece, ecco quello che cercavo; praticamente è una tuta ma meccanico, senza maniche, cade ampia attorno al vitino di vespa del manichino, fermata da una catenella e i pantaloni sembrano abbastanza aderenti da dover fare a meno di indossare le mutandine. E’ anche nera, non ho bisogno di comprare scarpe e borsetta.

Leggi il seguito di questo post »

A ciascuna il suo

by cristinadellamore

“Sai amore, stavo cercando ti immaginare come ti starebbe”. Siamo sul viale dello shopping ed è, a quanto pare, un momento tranquillo. Nella vetrina di un negozio – no, non quello dei prezzi impossibili ma uno che ci si avvicina – lei mi tiene possessivamente sottobraccio, ed io ne approfitto per strofinarmi contro la coscia di lei , appena nascosta da una gonna molto sobria e molto corta, quasi da collegiale sexy. La ha messa per gioco, quando mi ha visto prendere dall’armadio il minikilt che ogni intanto indosso solo per lei. Guardo e ci penso anche io: non so, preferirei qualcosa di più semplice, ma certamente è carino.

Leggi il seguito di questo post »

Il più grande spettacolo

by cristinadellamore

Dunque, nonostante le giornate di vento freddo dalle vetrine sono ormai spariti gli abiti invernali, e chissà come sono andati i saldi: mi sono trovata a parlare con un paio di commercianti cercando di piazzare i nostri programmi e mi sono sembrati ben poco allegri.

Leggi il seguito di questo post »

Luci e città (o forse il contrario) – Ventiduesima parte

by cristinadellamore

(La parte precedente è qui)

Lei mi aveva anche fatto trovare della biancheria nuova, il reggiseno a balconcino che ancora porto, un perizoma coordinato e le calze autoreggenti con la riga dietro, che avevo faticato ad indossare: quella benedetta riga non ne voleva sapere di restare dritta. E insomma, quel ristorante con una certa pretesa, alle spalle di via Veneto, ottima cena e compagnia un po’ rumorosa, lei era seduta accanto a me su una panchetta imbottita e quasi alla fine, al momento dei dolci, del liquorino e del caffè, lei che aveva tenuto per tutto il tempo una mano sulla mia coscia, molto in alto, si era chinata verso di me, aveva stretto la presa e mi aveva parlato all’orecchio.

Leggi il seguito di questo post »

Luci e città (o forse il contrario) – Ventunesima parte

by cristinadellamore

Infatti passo la giornata quasi in trance, lei mi porta in un grande magazzino davvero enorme ed elegantissimo, e mi viene in mente che io l’ultima volta che ho fatto una cosa del genere ho comprato dei calzini invernali maschili, da portare con gli stivali da moto, e li ho pagati poco più di tre euro l’uno, per non avere la tentazione di andare al carissimo negozio monomarca che ne vende di bellissimi a dieci volte tanto; poi non mi viene più in mente niente, lei mi guida, guarda, commenta, sceglie e paga, e il tutto dura per l’intera giornata. Non dovete immaginare una cosa frenetica, lei si è preso tutto il tempo necessario, ad un certo punto mi ha anche portata al bar e abbiamo mangiato qualcosa comodamente sedute, per riprendere fiato.

Leggi il seguito di questo post »

Fate il vostro gioco

by cristinadellamore

E voi, puntate sul rosso o sul nero?

Leggi il seguito di questo post »

Pericoli

by cristinadellamore

Ho fatto tardi, in riunione dal cliente all’altro capo di Roma, e poi per niente, un altro incontro interlocutorio, se ne riparlerà la settimana prossima. Poi fa anche freddo, stasera, per la prima volta, meno male che ho messo le calze ed il tailleur più pesante. Prima di avviarmi con la moto ho infilato anche i guanti e tirato su la cerniera del giubbotto fino in cima per coprirmi la gola, la visiera del casco ben calata e non importa se nel traffico, a bassa velocità, si appanna un po’.

Leggi il seguito di questo post »

Aspettative

by cristinadellamore

Meno uno ai saldi: dopodomani ci siamo, e nella mia lista dei desideri questi hanno rapidissimamente scalato la classifica.

Leggi il seguito di questo post »

Vetrine

by cristinadellamore

Ultima domenica prima di natale. E prima che la folla si riversi sul viale dello shopping, ancora tiepide di doccia e con i muscoli rigenerati da una bella corsa, facciamo una passeggiata. I negozi sono ancora chiusi e dalle vetrine occhieggiano le tentazioni.

Non solo in quella del negozio di lusso, ci sono anche cosette interessanti per le nostre giornate casual, come queste qui sotto.

Leggi il seguito di questo post »

EssereDonna&Mamma

forse il segreto è non pensarci più e godermela fino in fondo

Viaggio dentro me

Qui tutti possono essere ciò che vogliono

Ibelieveinunicorns

Mi piace essere la cosa giusta nel posto sbagliato e la cosa sbagliata nel posto giusto, perché accade sempre qualcosa di interessante. Andy Warhol

toffee

you believe forever

Crèmisi Poetica

Essere altrove da memoria trafitta / come nube leggera di gravità arresa . / Essere pensiero bisbigliante e concavo / di pace bramosa in stallo fra le risposte. ©Runa

Tutto sulla mia psicopatica vita almeno sine a quando ne avrò una

Parlerò di me della mia follia I miei pensieri e sogni irrealizzabili vi sfido a seguirmi

Appunti sparsi

Il disordine non esiste.

paracqua

Un buco nell'acqua, mica facile a farsi

Doduck

Lo stagismo è il primo passo per la conquista del mondo.

La Casa Di Marte

Il momento dove la notte è più buia... è quello più vicino all'alba.

Moll(am)y

Costringimi, ma lasciami andare. Vieni anche tu, se no faccio da sola!

Il Quadernetto

Appunti caotici, ironici, romantici.

un'italiana ad amburgo

Let your past make you better, not bitter ;)

La ragazza che pedala

Scatto fisso, senza freni. Non posso fermarmi anzi non voglio farlo.

Schiava di MasterSem

Coerenza è comportarsi come si è e non come si è deciso di essere.

Maestro e margherita

Tenebra e tenerezza

Gramonhill - Il blog di Luke

Cinema, racconti e altro...

ZonaProibita

ATTENZIONE VIETATO AI MINORI amore&trasgressione

Opinionista per Caso2

il mondo nella fotografia di strada di Violeta Dyli ... my eyes on the road through photography

unarossasottosopra

"... il red carpet per una curvy"

Nadia Fagiolo

Racconti, poesie, recensioni e molto altro ancora ...

Res Coquinariae

Food Bloggers

Almeno Tu

racconti e riflessioni

Firstime in Boston

Pensieri disgiunti in universi congiunti.

Bruciami Dentro

Chi sono io? Sono solo una piccola donna che lotta ogni giorno contro i suoi demoni. A volte vincono loro e mi lasciano come un guscio vuoto, pronta ad essere nuovamente devastata. Altre volte invece sono io a vincere e allora vedo il sole anche se sta diluviando

Lupetta above all

...i miei pensieri...

Confessions...My life

«L'eleganza non è farsi notare, ma farsi ricordare" Giorgio Armani

New Phoenix

L'inverno sta arrivando

My Lady Cherry

Sono sempre stata convinta che la libertà di espressione sia fonte di arricchimento, confronto e crescita personale, nel rispetto di tutti e per tutti. Spunti di riflessione e svago.

Le recensioni di Helleenne

Divoratrice di libri, amo scrivere recensioni e perdermi tra le pagine dei romanzi che leggo.

Café Days

When you're dead, you're dead. Until then, there's ice cream.

Syana from Paris

From Paris with love

Alice Jane Raynor

Sperava presto di raccogliere il segreto per essere felici

il mio tempo sospeso

letture ed altri pensieri

Cosa vuoi Vivian? Voglio la favola

racconti d'amore, sogni e sapori

Sogno di Strega

Un pizzico di magia ogni giorno

NonInUnDemoneSolo (blog di diegofanelli)

Nonìn, tranquillo, sarai sempre un demone... (blog sottoposto a Licenza Creative Commons - vedi sezione "About")

I libri sono gioielli preziosi

Non esiste bene più prezioso della cultura

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: