Piccolo e grande freddo – Prima parte

by cristinadellamore

Lei guida con cautela lungo uno stradone buio e dissestato, alla periferia della periferia, non lontanissimo dalla zona in cui ho vissuto da bambina, e nonostante tutto sobbalziamo dolorosamente da una buca all’altra che la macchinetta del car sharing affronta coraggiosamente. Tutto intorno, cassonetti dell’immondizia che traboccano, villette un po’ sbreccate e nessuno in giro, e questo è comprensibile perché fa anche freddo. Il navigatore dice che siamo sulla strada giusta e che mancano due chilometri; non sono entusiasta di essere qui, maledizione, e mi chiedo come mai mi sono lasciata convincere.

Leggi il seguito di questo post »