Solo per amore

La vita, l'universo e tutto quanto

Tag: reggiseno

Provvista

by cristinadellamore

Un altro bozzetto di vita quotidiana, pubblicato per la prima volta il 19 marzo 2015, che la nostra amica Cristina disegna con leggerezza, eleganza e tanto amore.

Mario Siniscalchi

Sole, anche se c’è un venticello gelato che ci ricorda che l’inverno ancora non è finito. Non importa, piumino d’oca e usciamo, obbiettivo provvista di biancheria.

“Non ho capito perché o quando, ma adesso si chiama alla francese, lingerie”, dice lei sorridendo col sole negli occhi che mi sembrano luccicare, “magari è solo per venderla a prezzo più alto”.

Leggi il seguito di questo post »

Doppio gioco

by cristinadellamore

Ancora complicità e condivisione in questo post pubblicato per la prima volta il 14 marzo 2015: la nostra amica Cristina ci racconta come condividere una nuova emozione.

Mario Siniscalchi

Sono tornata a casa dopo aver comprato ed indossato un giocattolo nuovo per farle una sorpresa, e lei è arrivata pochi minuti dopo di me con un gran sorriso.

All’inizio ho pensato che era solo per il piacere di trovarmi ancora con indosso i vestiti della giornata e quello, connesso, di guardarmi mentre mi spogliavo – ed io adoro spogliarmi davanti a lei, basta che poi lei ricambi. Quindi le ho detto va bene, mettiti comoda, non fumare e goditi lo spettacolo; io ero eccitata mentre mi sbottonavo la camicetta, lasciavo cadere la gonna con qualche contorcimento non del tutto indispensabile, slacciavo il reggiseno e finalmente sfilavo le mutandine facendole scorrere lungo le autoreggenti nere con la riga, a rischio di impigliarmi nei tacchi delle mie decolté.

Leggi il seguito di questo post »

Vita sociale

by cristinadellamore

La nostra amica Cristina ci racconta a modo suo una piccola serata casalinga con amici e conoscenti, e ovviamente con la sua lei – Stella. Pubblicato per la prima volta il dì 11 marzo 2015, anche in questo post compare la collega alla ricerca di una identità, che ha in qualche modo colpito le nostre amiche e della quale hanno deciso di prendersi cura.

Mario Siniscalchi

Mi sono svegliata col profumo del caffè e del pane abbrustolito nelle narici, un po’ più tardi del solito. E contrariamente al solito lei era accanto a me dignitosamente coperta da maglietta e jeans, e con l’espressione un po’ più seria. Certo, avevamo un’ospite nella stanza da letto dall’altra parte della casa: l’ex stagista bionda era rimasta a dormire da noi dopo cena, avendo dignitosamente rifiutato il passaggio offertole dall’invitato single che se ne era andato ubriaco ed arrapato, e chissà come era arrivato a casa.

A parte questo la cena è stata un successo. Lei aveva preparato il suo tortino di alici, apparecchiato la tavola con sobria eleganza, da venerdì sera insomma, e si era fatta trovare in camicetta, gonna al ginocchio e filo di perle, che non le avevo mai visto e che le stavano benissimo.

Leggi il seguito di questo post »

Tornando a casa

by cristinadellamore

La nostra amica Cristina continua a raccontarci del suo viaggio di lavoro a Milano. No, in realtà ci racconta di come si è concluso, e di come ha ritrovato la sua lei – Stella. Pubblicato per la prima volta il 23 gennaio 2015.

Mario Siniscalchi

Non intendo paragonarmi a Jane Fonda, non c’è partita.

Ma dopo due notti da sola e due giornate piene e faticosissime, il Frecciarossa per Roma mi sembra vada anche troppo piano, il tassì mi sembra sempre bloccato nel traffico e mi dico che avrei dovuto prendere la metro, anche l’ascensore non arriva mai.

Per fortuna infilo la porta e dietro c’è lei, che mi sorride come sa, mi abbraccia e mi bacia, mi stringe forte, mi prende il trolley e praticamente lo lancia in un angolo; così ho le mani libere e posso ricambiare il suo abbraccio. Puzzo di sudore, di ferrovia, di polvere e di benzina, ho i capelli in disordine ed il trucco che cola da tutte le parti e tra le sue braccia mi sento bellissima.

E’ bellissima anche lei, ha indossato per me un leggerissimo abito da cocktail che la fascia morbidamente e mette in evidenza i suoi piccoli seni alti con i capezzoli eretti, la sua vita sottile ed i suoi fianchi snelli ed eleganti, e non si frappone tra il suo corpo ed il mio.

Abbracciate, piroettiamo fino al divanetto, mi lascio cadere trascinandola sopra di me, la stringo e lei si libera sorridendo.

“Stai buona lì, prima la doccia, poi l’aperitivo, poi la cena. Poi, se sarai brava, anche il resto”, mi intima, e così come sono, mezza seduta mezza sdraiata, comincia a spogliarmi.

Leggi il seguito di questo post »

Paola (Dialogo quasi socratico sulla gravidanza e non solo)

by cristinadellamore

Pubblicato per la prima volta il 18 gennaio 2015, è un simpatico bozzetto che in qualche modo segue quello quasi dallo stesso titolo e che ho ripubblicato qualche giorno fa, dedicato alla moglie della deuteragonista (Sara). La nostra amica Cristina si diverte e ci diverte.

Mario Siniscalchi

Sia ringraziato l’inventore degli auricolari per il telefonino.

Paola*: “Grazie per aver risposto subito. Volevo invitarvi per sabato, il primo giorno di carnevale, tu e tua moglie. Festeggiamo, ti va?”

Io: “Figurati, ho visto il tuo numero e sono felice di sentirti”. (E’ vero. Sballottata in un autobus strapieno, unico schermo a mani adunche ed arroganti il piumino che mi ha regalato lei, una chiacchierata è il modo miglior per passare il tempo, e lei non mi chiama mai: dice che non vuole controllarmi, ma io so che non è proprio vero, in realtà ha una certa fobia del telefono da quando ricevette una certa telefonata, ma questa è un’altra storia.)

P.: “Festa in maschera, mi raccomando. So che il preavviso è poco, ma conto sulla vostra creatività che ben conosco”.

Io: “Faremo del nostro meglio per non deluderti”.

P.: “L’anno scorso eravate bellissime, ci conto. E sai, visto che ne stiamo parlando, credo proprio di doverti ringraziare”.

Io: (Schivo una palpata sulle tette girandomi su me stessa, una veronica da torero) “E per cosa?”

P.: “Sara* è cambiata, sai”.

Io: “E cosa c’entro io con tua moglie?”

Leggi il seguito di questo post »

Un tranquillo week end di emozioni – Parte Prima

by cristinadellamore

“Si amore, così è perfetto. Stasera eleganti per l’aperitivo e poi sportive per il barbecue”. Lei approva con un sorriso ed un cenno del capo il tubino di velluto blu notte che ho indosso ed io mi sento ancora più felice: certo, è quello che portava lei tanti anni fa, poi me lo prestò, infine me lo regalò e adesso mi sta anche meglio dal momento che ho perso qualche chilo. Poi guarda meglio e mi fa segno di girarmi.

Leggi il seguito di questo post »

Penultima offerta

by cristinadellamore

Dunque, il colloquio con l’azienda interessata è fissato ovviamente per un sabato mattina, nella sede dei cacciatori di teste (altrettanto ovviamente), e lei ha deciso che mi accompagna e mi aspetta dietro l’angolo. Per essere sicura di trovare parcheggio ha addirittura prenotato una vetturetta del car sharing ed è saltata giù dal letto mezz’ora prima di me per controllare che nessuno l’abbia portata via, figuriamoci. Come fai a dire: no, grazie, non preoccuparti, prendo la metro, davanti a tanta cura?

Leggi il seguito di questo post »

Gambe non solo in spalla

by cristinadellamore

Le giornate si stanno allungando, fa meno freddo e troviamo sempre più gente quando andiamo a correre, gente che durante i mesi più bui, freddi e piovosi ha magari preferito la palestra. Io stasera per la verità non ne avrei voglia, sono stanchissima ed anche un po’ giù di corda, dovrebbe venirmi il ciclo domani o dopodomani al massimo e mi sento un po’ a disagio, anche per il fresco ricordo dei mesi di mestruazioni dolorose – da un po’ non soffro più in quel modo, per fortuna.

Leggi il seguito di questo post »

Esperienze

by cristinadellamore

“Sei sicura, amore?”. La voce di lei mi arriva un po’ ovattata, ma c’è un’ottima ragione. Ho addosso un orribile cappuccio da slave, che mi copre il capo fino al mento, mi impedisce di vedere e di parlare, e mi lascia respirare con un po’ di fatica attraverso due forellini più o meno all’altezza delle narici; ho anche un ampio camicione che mi arriva fino ai piedi e mi sta largo, un po’ come una tenda, per nascondere tutto il resto del mio corpo, ho i polsi ammanettati dietro la schiena ed i ceppi alle caviglie, neanche mezzo metro di catena. In piedi in un angolo del nostro soggiorno studio, non sono più io e faccio parte dell’arredamento. Come posso, faccio segno di sì.

Leggi il seguito di questo post »

Bugie e segreti – Prima parte

by cristinadellamore

Voi cosa fate per eccitare il vostro partner?

Sembra l’articolo di una di quelle riviste che a volte sfoglio dal parrucchiere quando non ho voglia di chiacchierare con le finte bionde che mi circondano e si meravigliano del mio caschetto blu prima di passare a parlare di mariti, figli e qualche volta amanti e del nuovo SUV che guidano da due settimane; in genere mi fanno almeno sorridere ma stasera è una cosa seria. Perché siamo a cena con le amiche, ospiti a casa di una di loro, per gli auguri di Natale sia pure un po’ in anticipo, abbiamo ben mangiato e meglio bevuto e la padrona di casa, complice forse il cognac di cui si è servita liberamente, lancia la provocazione.

Leggi il seguito di questo post »

EssereDonna&Mamma

forse il segreto è non pensarci più e godermela fino in fondo

Viaggio dentro me

Qui tutti possono essere ciò che vogliono

Ibelieveinunicorns

Mi piace essere la cosa giusta nel posto sbagliato e la cosa sbagliata nel posto giusto, perché accade sempre qualcosa di interessante. Andy Warhol

toffee

you believe forever

Crèmisi Poetica

Essere altrove da memoria trafitta / come nube leggera di gravità arresa . / Essere pensiero bisbigliante e concavo / di pace bramosa in stallo fra le risposte. ©Runa

Tutto sulla mia psicopatica vita almeno sine a quando ne avrò una

Parlerò di me della mia follia I miei pensieri e sogni irrealizzabili vi sfido a seguirmi

Appunti sparsi

Il disordine non esiste.

paracqua

Un buco nell'acqua, mica facile a farsi

Doduck

Lo stagismo è il primo passo per la conquista del mondo.

La Casa Di Marte

Il momento dove la notte è più buia... è quello più vicino all'alba.

Moll(am)y

Costringimi, ma lasciami andare. Vieni anche tu, se no faccio da sola!

Il Quadernetto

Appunti caotici, ironici, romantici.

un'italiana ad amburgo

Let your past make you better, not bitter ;)

La ragazza che pedala

Scatto fisso, senza freni. Non posso fermarmi anzi non voglio farlo.

Schiava di MasterSem

Coerenza è comportarsi come si è e non come si è deciso di essere.

Maestro e margherita

Tenebra e tenerezza

Gramonhill - Il blog di Luke

Cinema, racconti e altro...

ZonaProibita

ATTENZIONE VIETATO AI MINORI amore&trasgressione

Opinionista per Caso2

il mondo nella fotografia di strada di Violeta Dyli ... my eyes on the road through photography

unarossasottosopra

"... il red carpet per una curvy"

Nadia Fagiolo

Racconti, poesie, recensioni e molto altro ancora ...

Res Coquinariae

Food Bloggers

Almeno Tu

racconti e riflessioni

Firstime in Boston

Pensieri disgiunti in universi congiunti.

Bruciami Dentro

Chi sono io? Sono solo una piccola donna che lotta ogni giorno contro i suoi demoni. A volte vincono loro e mi lasciano come un guscio vuoto, pronta ad essere nuovamente devastata. Altre volte invece sono io a vincere e allora vedo il sole anche se sta diluviando

Lupetta above all

...i miei pensieri...

Confessions...My life

«L'eleganza non è farsi notare, ma farsi ricordare" Giorgio Armani

New Phoenix

L'inverno sta arrivando

My Lady Cherry

Sono sempre stata convinta che la libertà di espressione sia fonte di arricchimento, confronto e crescita personale, nel rispetto di tutti e per tutti. Spunti di riflessione e svago.

Le recensioni di Helleenne

Divoratrice di libri, amo scrivere recensioni e perdermi tra le pagine dei romanzi che leggo.

Café Days

When you're dead, you're dead. Until then, there's ice cream.

Syana from Paris

From Paris with love

Alice Jane Raynor

Sperava presto di raccogliere il segreto per essere felici

il mio tempo sospeso

letture ed altri pensieri

Cosa vuoi Vivian? Voglio la favola

racconti d'amore, sogni e sapori

Sogno di Strega

Un pizzico di magia ogni giorno

NonInUnDemoneSolo (blog di diegofanelli)

Nonìn, tranquillo, sarai sempre un demone... (blog sottoposto a Licenza Creative Commons - vedi sezione "About")

I libri sono gioielli preziosi

Non esiste bene più prezioso della cultura

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: