Solo per amore

La vita, l'universo e tutto quanto

Tag: punizione

La confessione

by cristinadellamore

Non credo ci siano commenti da fare: è semplicemente bellissimo. Pubblicato per la prima volta il 1 febbraio 2015.

Mario Siniscalchi

Avevo fatto tardi, l’ennesima inutile riunione si era prolungata in maniera assurda, poi l’autobus che non passava mai, poi il traffico, e insomma non ne potevo più, mentre aprivo la porta di casa sognavo solo un bacio da lei e poi una vasca d’acqua bollente.

Lei mi aspettava nell’ingresso, aveva addosso solo la maglietta bianca che le arriva quasi alle ginocchia e mi è subito sembrato strano, visto che era una serata fredda. L’ho abbracciata, l’ho baciata ed ho sentito le sue labbra fredde contro le mie.

Poi si è liberata dal mio abbraccio ed è elegantemente scivolata in ginocchio davanti a me. Ha appoggiato la fronte contro la mia gamba ed ha parlato a voce bassissima.

“Devo parlarti, ed è una cosa seria”, ha detto.

Sono rabbrividita, lì com’ero, con il piumino ancora addosso, la borsetta che penzolava da un braccio, gli stivaletti umidi improvvisamente diventati gelidi e troppo stretti. Come una sonnambula ho lasciato cadere la borsetta, fatto scivolare dalle spalle il piumino e mi sono accomodata sulla venerabile poltrona di pelle del bisnonno.  Lei si è di nuovo inginocchiata ai miei piedi, ha unito i polsi dietro la schiena, ha chinato il capo assumendo la posizione della sottomessa ed ha parlato.

Insomma, lì sul lavoro, c’è questo giovanissimo praticante che continua a farle la corte, mi ha detto, e oggi, dopo un lungo assedio, lei ha ceduto.

Leggi il seguito di questo post »

E giustizia per tutte – Prima parte

by cristinadellamore

“Stasera non ti sei comportata bene, amore”. Lei si è appena chiusa la porta alle spalle e mi fissa con occhio severo; per una pizza d’inizio estate con un gruppo un po’ più allargato di amici ha indossato una camicia di seta bianca chiusa fino alla gola ed una gonna nera, dritta e stretta fin sotto il ginocchio: le sta benissimo anche se è fin troppo elegante. Ha scelto lei quello che dovevo indossare, camicetta di cotone un po’ troppo aderente sulle tette e gonnellina blu a portafoglio, il tutto completato dai mocassini bassi che mi regalò proprio lei tantissimi anni fa, e insomma, siamo davvero una bella coppia da cartone animato porno giapponese. Sì, avevo capito che voleva giocare, e allora a cena mi sono comportata proprio come una ragazzina maleducata, ruttando dopo la birra, pulendomi la bocca col dorso delle mani e civettando con i camerieri. Quindi chino il capo e mi metto quasi sull’attenti.

Leggi il seguito di questo post »

Abitudini e riti

by cristinadellamore

In vista della punizione la sottomessa si spoglia ed attende in ginocchio, sola, nella stanza al buio, seduta sui talloni, le ginocchia divaricate ad esporre il sesso, le braccia sulle cosce, le mani con i palmi all’insù. Davanti a lei c’è un tavolino basso con su il collare e lo strumento che verrà utilizzato: stasera la cinghia di cuoio alta, spessa e rigida che Madame usa spesso indossare con i jeans.

Leggi il seguito di questo post »

Piccole e grandi manovre – Quarta parte

by cristinadellamore

(Qui la parte precedente)

Arrivano le pizze: proprio al momento giusto, per togliermi dall’imbarazzo, con quel bel paio di tette sotto gli occhi, più piccole delle mie ma più grandi di quelle di lei; e mentre lo penso mi vergogno ed arrossisco. Se ne accorge qualcuno, magari proprio l’amministrativa? Mi vergogno perché appartengo a lei, e questi sono pensieri che nemmeno dovrebbero venirmi. Bene, stasera mi metterò nelle mani di lei, confesserò questa mancanza ed accetterò la giusta e meritata punizione.

Leggi il seguito di questo post »

Immagine

by cristinadellamore

“Non mi stanco mai di guardarti, amore”. Sento il sorriso nella voce di lei, mentre esco dalla nostra camera da letto e la raggiungo nel soggiorno, e non riesco a nascondere un sorriso a mia volta. Certo, come io amo e desidero e ammiro lei, lei fa lo stesso con me ed ancora non riesco a convincermene: da qui il sorriso che è soddisfazione e sorpresa, oltre che gioia ed amore.

Leggi il seguito di questo post »

Presentazioni

by cristinadellamore

“Questo dovrebbe andare bene, amore”. Lei ha pescato dal fondo dell’armadio una pesante giacca di tweed, un po’ consunta ai gomiti, dall’aria molto vissuta, ed un paio di pantaloni di velluto a coste spesse: verdina la giacca, tabacco i pantaloni. C’è ancora qualcosa dei genitori di cui lei non ha avuto il coraggio di liberarsi; provo la giacca, un po’ ampia, le maniche un po’ lunghe, ma lei mi guarda con occhio critico e sorride, esame superato.

Leggi il seguito di questo post »

Una breve vacanza – Ventisettesima parte

by cristinadellamore

(Qui la puntata precedente)

“Sei davvero indisciplinata, amore. Dovrò infliggerti una punizione esemplare, stavolta”. Le parole sono dure, ma il tono è dolcissimo; sono venuta perché la amo più di me stessa, e lei lo sa, ed a sua volta mi ama più di sé stessa. Non è altro che amore, e non possiamo farci niente se non lasciarci andare. Riprendo la necessaria compostezza e metto in fila le mie colpe: ho parlato senza permesso e senza permesso ho preso piacere. Solo per la seconda merito almeno cinquanta frustate sul culo ed altrettante sulle tette, lo so bene; per la prima potrebbe bastare il contrappasso che i bravi Dom sanno applicare, magari passare un giorno intero imbavagliata dalla penis gag che mi penetra la bocca e mi schiaccia la lingua.

Leggi il seguito di questo post »

Una breve vacanza – Diciassettesima parte

by cristinadellamore

(Qui la puntata precedente)

Lei mi bacia e mi accarezza, gentilmente prima, con più forza poi, soprattutto quando trova i miei capezzoli ancora gonfi e duri sotto reggiseno e felpa; quando lei mi tocca lì, stringe e pizzica, io ogni volta mi sciolgo definitivamente, accade anche adesso e dimentico in un attimo tutti i pensieri un po’ cupi che mi hanno attraversato il cervello. Possibile che lei si sia accorta di qualcosa? Forse sì, sono sua come lei è mia, sono per lei un libro aperto.

Leggi il seguito di questo post »

Una breve vacanza – Undicesima parte

by cristinadellamore

La prima parte della punizione è l’attesa della punizione e lei la fa durare a lungo. Attraversiamo lentamente tutta la sala da pranzo, lei mi sta mezzo passo indietro e di lato per tenere una mano sulla mia spalla, molto in alto, e mi sussurra: “Guardati attorno, amore, e dimmi cosa noti”.

Già, cosa noto? Ieri sera ero troppo presa da lei per accorgermi dell’esistenza di altri. Richiamata all’ordine, col calore della mano di lei già addosso e col desiderio che mi riempie fino a traboccare, mi sforzo e per prima cosa noto che ci sono solo dieci tavoli, il che dovrebbe corrispondere a dieci stanze. Poi mi rendo conto che gli altri ospiti non formano coppie clandestine, o almeno non completamente. Sembrano, a occhio, bene assortite, di età più o meno equivalente, vestite con una certa sportiva eleganza adatta all’occasione, gli uomini in maglioni dai riflessi costosi e pantaloni alla moda, le donne con abiti da mattina, tutte in gonna, più o meno corta.

Leggi il seguito di questo post »

Quarto Conte

by cristinadellamore

Stasera fa caldo, quindi il caminetto è spento. Lei è in piedi e dà le spalle al focolare, ha indossato un paio di lucidi stivali neri al ginocchio nei quali ha infilato le gambe dei pantaloni di fustagno, ed una camicia bianca con un complicato jabot di pizzo. Dovrebbe imitare l’abbigliamento di un gentiluomo del Diciottesimo secolo nel suo ritiro di campagna.

Leggi il seguito di questo post »

EssereDonna&Mamma

forse il segreto è non pensarci più e godermela fino in fondo

Viaggio dentro me

Qui tutti possono essere ciò che vogliono

Ibelieveinunicorns

Mi piace essere la cosa giusta nel posto sbagliato e la cosa sbagliata nel posto giusto, perché accade sempre qualcosa di interessante. Andy Warhol

toffee

you believe forever

Crèmisi Poetica

Essere altrove da memoria trafitta / come nube leggera di gravità arresa . / Essere pensiero bisbigliante e concavo / di pace bramosa in stallo fra le risposte. ©Runa

Tutto sulla mia psicopatica vita almeno sine a quando ne avrò una

Parlerò di me della mia follia I miei pensieri e sogni irrealizzabili vi sfido a seguirmi

Appunti sparsi

Il disordine non esiste.

paracqua

Un buco nell'acqua, mica facile a farsi

Doduck

Lo stagismo è il primo passo per la conquista del mondo.

La Casa Di Marte

Il momento dove la notte è più buia... è quello più vicino all'alba.

Moll(am)y

Costringimi, ma lasciami andare. Vieni anche tu, se no faccio da sola!

Il Quadernetto

Appunti caotici, ironici, romantici.

un'italiana ad amburgo

Let your past make you better, not bitter ;)

La ragazza che pedala

Scatto fisso, senza freni. Non posso fermarmi anzi non voglio farlo.

Schiava di MasterSem

Coerenza è comportarsi come si è e non come si è deciso di essere.

Maestro e margherita

Tenebra e tenerezza

Gramonhill - Il blog di Luke

Cinema, racconti e altro...

ZonaProibita

ATTENZIONE VIETATO AI MINORI amore&trasgressione

Opinionista per Caso2

il mondo nella fotografia di strada di Violeta Dyli ... my eyes on the road through photography

unarossasottosopra

"... il red carpet per una curvy"

Nadia Fagiolo

Racconti, poesie, recensioni e molto altro ancora ...

Res Coquinariae

Food Bloggers

Almeno Tu

racconti e riflessioni

Firstime in Boston

Pensieri disgiunti in universi congiunti.

Bruciami Dentro

Chi sono io? Sono solo una piccola donna che lotta ogni giorno contro i suoi demoni. A volte vincono loro e mi lasciano come un guscio vuoto, pronta ad essere nuovamente devastata. Altre volte invece sono io a vincere e allora vedo il sole anche se sta diluviando

Lupetta above all

...i miei pensieri...

Confessions...My life

«L'eleganza non è farsi notare, ma farsi ricordare" Giorgio Armani

New Phoenix

L'inverno sta arrivando

My Lady Cherry

Sono sempre stata convinta che la libertà di espressione sia fonte di arricchimento, confronto e crescita personale, nel rispetto di tutti e per tutti. Spunti di riflessione e svago.

Le recensioni di Helleenne

Divoratrice di libri, amo scrivere recensioni e perdermi tra le pagine dei romanzi che leggo.

Café Days

When you're dead, you're dead. Until then, there's ice cream.

Syana from Paris

From Paris with love

Alice Jane Raynor

Sperava presto di raccogliere il segreto per essere felici

il mio tempo sospeso

letture ed altri pensieri

Cosa vuoi Vivian? Voglio la favola

racconti d'amore, sogni e sapori

Sogno di Strega

Un pizzico di magia ogni giorno

NonInUnDemoneSolo (blog di diegofanelli)

Nonìn, tranquillo, sarai sempre un demone... (blog sottoposto a Licenza Creative Commons - vedi sezione "About")

I libri sono gioielli preziosi

Non esiste bene più prezioso della cultura

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: