Solo per amore

La vita, l'universo e tutto quanto

Tag: Parigi

Non è ancora finita

by cristinadellamore

Pubblicato per la prima volta il 10 gennaio 2015: la nostra amica Cristina ci invitava a riflettere prima di agire.

Mario Siniscalchi

Sto ancora pensando ai massacri di Parigi, e non solo io.

Adesso è il momento non più del cordoglio ma del commento con la bava alla bocca e col sangue agli occhi, della chiamata alle armi, dell’insulto; basta leggere i blog generalisti sui siti delle grandi testate nazionali. Chi si azzarda a ragionare e ad argomentare viene immediatamente assimilato ad un terrorista e/o ad un traditore dell’occidente. Per fortuna ci sono i complottisti che, anche in una circostanza così tragica, per quanto impermeabili all’ironia riescono a strappare un sorriso.

Però non è solo nel calderone dell’internet che ribollono pessimi umori. Sì, ieri sera i telegiornali, più o meno, hanno annunciato che la reazione della Comunità Europea e dei singoli Stati andrà proprio nella direzione auspicata dai fascioislamisti: ci sarà, insomma, meno libertà, in nome della difesa della medesima, dimenticando la frase di Benjamin Franklin. Sembra proprio che si voglia concedere la vittoria ai terroristi, insomma.

Leggi il seguito di questo post »

Luci e città (o forse il contrario) – Trentatreesima parte

by cristinadellamore

(Questa è l’ultima parte, la precedente è qui)

“D’accordo, amore. Basterà dire signorina si spogli, in effetti”. Ed io ho un nuovo brivido, e davvero mi piacerebbe essere visitata da lei molto approfonditamente, proprio qui ed ora. Mi controllo come posso e lei se ne accorge subito e mi guarda con quegli occhi affamati che amo, perché posso leggerci dentro tutto il desiderio e l’amore che lei prova per me. Con uno sforzo interrompe il contatto di sguardi e mi lascia sola perché vuole farmi una sorpresa. Bene, ne farò una io a lei, e indico alla commessa uno strapon impressionante: non solo è lungo trenta centimetri e largo in proporzione, ma è anche cosparso di luccicanti borchie di metallo che ricordano quelle del nuovo collare. Lo inaugureremo prima possibile, per vedere l’effetto che fa.

Leggi il seguito di questo post »

Luci e città (o forse il contrario) – Trentunesima parte

by cristinadellamore

(Qui la parte precedente)

Il resto della giornata è per me confuso, dopo un inizio di questo genere; lei mi ha fatto il bagno come ad una bambina, mi ha portata a fare colazione e poi mi ha caricata su un tassì, dal quale siamo scese per entrare in un sexy shop che mi è sembrato di riconoscere, ed in effetti tanti anni fa ci eravamo già state. Certo, lei ha già comprato quel meraviglioso frustino, e chissà quanto ha speso, e qui c’è una scelta vastissima. Sempre confusamente, penso che anche qui si spende tanto, poi mi lascio portare e mi limito ad indicare qualcosa che colpisce la mia fantasia lasciando fare tutto a lei.

Leggi il seguito di questo post »

Luci e città (o forse il contrario) – Trentesima parte

by cristinadellamore

(Segue da qui)

“Se ci devi pensare, amore, vuol dire che non lo sto facendo bene come dovrei”. Detto fatto, mi morde gentilmente le labbra allentando solo per un istante la presa sul capezzolo. Mi strappa un gemito dal fondo della gola e comincio a tremare: riesco appena a dire tutto quello che vuoi e poi vengo proprio come mi aspettavo, una piccola morte che mi lascia senza fiato e col cuore in gola e che mi fa abbattere con tutto il mio peso su di lei.

Leggi il seguito di questo post »

Luci e città (o forse il contrario) – Ventinovesima parte

by cristinadellamore

(Pss, la parte precedente è qui)

Già, perché mentre mi impegnavo per dare a lei il piacere che merita, lei mi parlava e, tra le dolcissime oscenità che pronuncia durante il sesso e che mi rendono fiera di essere lì a fare l’amore, mi ha anche spiegato come mai conosceva il locale in cui abbiamo cenato, e che era ben noto anche alla nostra nuova amica ma certamente non ai turisti: ci ha lavato i piatti per sei mesi, e quando era finalmente libera andava a letto con il cuoco e la cameriera. Tanti anni fa, d’accordo, e già lo sapevo, ma immaginare lei qui, a fare la sguattera e poi a prendere e dare piacere a degli estranei per un attimo mi ha colpita alla bocca dello stomaco. Lei se ne è accorta e, un istante prima di dare nella risata di gioia che accompagna l’orgasmo, ha concluso: “Non rimpiango nulla di quello che ho fatto, tranne una cosa: non averti incontrata prima, amore”. Sembra una sdolcinata stupidaggine ma detta da lei è stata meravigliosa, adesso le immagini negative sono finalmente sparite e posso prepararmi a godere di una notte di sonno, qui dove sono, nel posto più bello del mondo, il nostro letto.

Leggi il seguito di questo post »

Luci e città (o forse il contrario) – Ventottesima parte

by cristinadellamore

(Segue da qui)

“Lecca, amore, e senti come sa di te”. Lei è sempre alle mie spalle e mi porge di nuovo le dita sottili da baciare, con le quali sa darmi tutto il piacere del mondo ed anche un po’ di più. Lecco e succhio e sì, sento il sapore di me, mischiato al gusto indescrivibile della pelle di lei. E anche questa volta mi chiedo come mai sia così bello farlo a lei, sentendola fino in fondo alla gola, mentre quando facevo qualcosa del genere ai ragazzi che mi volevano restavo completamente indifferente, pur riuscendo a renderli felici in pochi minuti. Confusamente, mi chiedo come sarebbe fare lo stesso a lei, se fosse possibile: è la prima volta che mi pongo il problema, deve dipendere da quello che ho mangiato e bevuto, dall’aria di questa città, o forse dal sorriso complice della francesina mentre lei mi accarezzava e mi faceva crescere la voglia. Probabilmente sarebbe bellissimo, ma è già bellissimo così, e me lo faccio bastare.

Leggi il seguito di questo post »

Luci e città (o forse il contrario) – Ventisettesima parte

by cristinadellamore

(La parte precedente è qui)

Geneviéve sta spiegando che le case a Parigi costano carissimo, quindi si deve accontentare di un salottino con angolo cottura, una cameretta ed un bagno per restare nel quartiere in cui è cresciuta e nel quale si trova benissimo; mi guardo attorno e quasi cado dallo sgabello perché improvvisamente la testa mi gira un po’, lei mi tiene saldamente e sento una gradevole presa sulle tette; sorrido, ogni scusa è buona. Comunque l’appartamento è piccolo ma è una bomboniera, mi piacerebbe davvero avere un punto d’appoggio così in questa città che mi piace tantissimo e nella quale davvero vorrei vivere con lei. Lei che continua a tenermi stretta e ad accarezzarmi le tette mentre la nostra ospite sorride sopra l’orlo di una tazza come la mia prima di commentare che si vede che abbiamo una gran voglia di fare l’amore e che si sente, a questo punto, di troppo, ci chiama un tassì se abbiamo davvero tanta fretta.

Leggi il seguito di questo post »

Luci e città (o forse il contrario) – Ventiseiesima parte

by cristinadellamore

(Segue da qui)

Lei sorride e mi solleva dal compito di continuare la conversazione: insomma, pare che Geneviéve sia felicemente e perfettamente bisessuale e che probabilmente stia facendo un pensierino su una serata un po’ movimentata. Improvvisamente arrossisco, la biondina sorride comprensiva e lei stringe la presa sulla mia coscia: possibile che io sia così trasparente? Geneviéve confessa che sì, magari una mezza idea le è anche venuta, specie dopo aver visto lei – e come mai non sono sorpresa? – ma ovviamente si capisce benissimo che non siamo disponibili a cose del genere, è un peccato ma bisogna prenderne atto.

Leggi il seguito di questo post »

Luci e città (o forse il contrario) – Ventiquattresima parte

by cristinadellamore

(Segue da qui)

Lascio che sia lei a scegliere, alla fine, ed apprezzo l’effetto dell’abito quasi da educanda, con gli spacchi che, secondo i movimenti, espongono le gambe fin quasi all’anca che ha indossato lei; da parte mia mi sento perfettamente a mio agio con le tette bene in mostra sotto un maglioncino scollato a V e la giacca di pelle negligentemente aperta. Mi viene di nuovo voglia di lei, ma questo non dipende certamente dal vestito.

Leggi il seguito di questo post »

Luci e città (o forse il contrario) – Ventitreesima parte

by cristinadellamore

(Qui la parte precedente)

“Amore, ti sei riposata?”, mi chiede lei che ha rispettato i miei pochi secondi di concentrazione. Certo, ma non è nemmeno questione di riposo. Vorrei tornare in albergo ma per fare l’amore, o anche andare ancora in giro, mano nella mano, e dire a le, ad ogni passo, che la amo e la desidero e che voglio passare il resto della mia vita con lei; insomma, qualsiasi cosa purché possa stare vicina a lei come lo sono adesso. Faccio segno di sì e annego negli occhi castani di lei che mi dedicano il meraviglioso sguardo che conosco così bene, quello di un’affamata che stia contemplando il buffet di un pranzo di gala. E no, non mi sento un oggetto in questi casi, ne sono felice.

Leggi il seguito di questo post »

EssereDonna&Mamma

forse il segreto è non pensarci più e godermela fino in fondo

Daniele Peluso

Fotografia, scrittura, minimalismo, voli pindarici, nebbie ed utopie.

Viaggio dentro me

Qui tutti possono essere ciò che vogliono

Ibelieveinunicorns

Mi piace essere la cosa giusta nel posto sbagliato e la cosa sbagliata nel posto giusto, perché accade sempre qualcosa di interessante. Andy Warhol

toffee

you believe forever

Crèmisi Poetica

Essere altrove da memoria trafitta / come nube leggera di gravità arresa . / Essere pensiero bisbigliante e concavo / di pace bramosa in stallo fra le risposte. ©Runa

Tutto sulla mia psicopatica vita almeno sine a quando ne avrò una

Parlerò di me della mia follia I miei pensieri e sogni irrealizzabili vi sfido a seguirmi

Appunti sparsi

Il disordine non esiste.

paracqua

Un buco nell'acqua, mica facile a farsi

Doduck

Lo stagismo è il primo passo per la conquista del mondo.

La Casa Di Marte

Il momento dove la notte è più buia... è quello più vicino all'alba.

Moll(am)y

Costringimi, ma lasciami andare. Vieni anche tu, se no faccio da sola!

Il Quadernetto

Appunti caotici, ironici, romantici.

un'italiana ad amburgo

Let your past make you better, not bitter ;)

La ragazza che pedala

Scatto fisso, senza freni. Non posso fermarmi anzi non voglio farlo.

Schiava di MasterSem

Coerenza è comportarsi come si è e non come si è deciso di essere.

Maestro e margherita

Tenebra e tenerezza

Gramonhill - Il blog di Luke

Cinema, racconti e altro...

ZonaProibita

ATTENZIONE VIETATO AI MINORI amore&trasgressione

Opinionista per Caso2

il mondo nella fotografia di strada di Violeta Dyli ... my eyes on the road through photography

unarossasottosopra

"... il red carpet per una curvy"

Nadia Fagiolo

Racconti, poesie, recensioni e molto altro ancora ...

Res Coquinariae

Food Bloggers

Almeno Tu

racconti e riflessioni

Firstime in Boston

Pensieri disgiunti in universi congiunti.

NIENTE PANICO

procedete guardinghi perché non conoscete il vero volto delle cose che vi circondano

Bruciami Dentro

Chi sono io? Sono solo una piccola donna che lotta ogni giorno contro i suoi demoni. A volte vincono loro e mi lasciano come un guscio vuoto, pronta ad essere nuovamente devastata. Altre volte invece sono io a vincere e allora vedo il sole anche se sta diluviando

Lupetta above all

...i miei pensieri...

Confessions...My life

«L'eleganza non è farsi notare, ma farsi ricordare" Giorgio Armani

New Phoenix

L'inverno sta arrivando

My Lady Cherry

Sono sempre stata convinta che la libertà di espressione sia fonte di arricchimento, confronto e crescita personale, nel rispetto di tutti e per tutti. Spunti di riflessione e svago.

Le recensioni di Helleenne

Divoratrice di libri, amo scrivere recensioni e perdermi tra le pagine dei romanzi che leggo.

Café Days

When you're dead, you're dead. Until then, there's ice cream.

Syana from Paris

From Paris with love

Alice Jane Raynor

Sperava presto di raccogliere il segreto per essere felici

il mio tempo sospeso

letture ed altri pensieri

Cosa vuoi Vivian? Voglio la favola

racconti d'amore, sogni e sapori

Sogno di Strega

Un pizzico di magia ogni giorno

NonInUnDemoneSolo (blog di diegofanelli)

Nonìn, tranquillo, sarai sempre un demone... (blog sottoposto a Licenza Creative Commons - vedi sezione "About")

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: