Solo per amore

La vita, l'universo e tutto quanto

Tag: orgasmo

E giustizia per tutte – Seconda parte

by cristinadellamore

(Segue da qui)

“Mi piace quando sei obbediente, amore. Vieni qui, adesso”. Lei si accomoda sullo sgabello e mi fa il grande onore di alzare la gonna: posso sdraiarmi direttamente sulla pelle vellutata delle lunghe cosce tornite di lei e, attraverso la camicetta sottile, sentirne il tepore. I capelli mi cadono sul viso, dopo che lei ha rialzato la mia gonna esponendo il mio culetto incrocio con un certo sforzo i polsi dietro la schiena. Per qualche istante sono solo un grumo di carne e nervi che freme nell’attesa, ho davanti agli occhi la caviglia sottile di lei e mi sforzo per non cercare di baciarla.

Leggi il seguito di questo post »

Un tranquillo week end di emozioni – Parte decima

by cristinadellamore

(La parte precedente è qui)

“Facciamo in fretta, amore, una cosa del genere lo sai che mi piace troppo e non ho voglia di aspettare a lungo”. Lei si muove contro di me e mi dà l’impressione di essere io a guidarla, spingendo, affondando e muovendo le dita, mi afferra le tette a piene mani e comincia a stringere e quando ho finalmente tre dita dentro di lei si irrigidisce per un istante prima di venire di nuovo. Io ci sono vicina, non ci arrivo ma non importa, so che avrò altre occasioni. Come magari avrò l’occasione di bagnarmi in quella fontana: stasera non se ne parla, lei ora è in piedi, mi sovrasta come mi merito, e mi porge prima il piedino da baciare, poi la mano per aiutarmi a rialzarmi.

Leggi il seguito di questo post »

Dietro la porta – Terza parte

by cristinadellamore

(Psss, la parte precedente è qui)

Ho aspettato il minimo indispensabile: credo che il segnale me lo abbia dato lei tramite la cugina, che ad un certo punto è rumorosamente tornata a casa ed ha ignorato le mie proteste – il più classico degli è questa l’ora di rientrare? – per sparire senza dire una parola nella sua stanza. Mi sono alzata faticosamente, ho spento la televisione, poi l’ho riaccesa e lasciata in stand by e, chiedendomi se non avrei nemmeno fare quel minimo sforzo sono andata rumorosamente in bagno. Sarebbe stato perfetto schizzare un po’ in giro svuotandomi la vescica ma questo è un limite fisiologico di noi ragazze: mi sono accontentata di lasciare l’asciugamani in terra e, una volta arrivata in camera da letto, di lasciare sul pavimento gli abiti prima di salire con tutto il mio peso sul letto. Peso purtroppo insufficiente a far ondeggiare il materasso, ma conta il pensiero.

Leggi il seguito di questo post »

Ad occhi spalancati – Nona parte

by cristinadellamore

(Questa è l’ultima parte, quella precedente è qui)

“Anche io sento l’odore di mia moglie”. La voce di lei mi arriva da molto lontano, come in un sogno, ma lei è qui, è arrivata al momento giusto ed al momento giusto è intervenuta. L’uomo si ferma, si alza lentamente, mi bacia addirittura la mano e poi ripete il baciamano a lei, si allontana senza una parola e la maschera mi impedisce di capire se ha fatto qualche smorfia per indicare rimpianto o chissà cosa. E adesso che sono qui, calda ed eccitata da un altro, cosa devo fare? Vergognarmi, chiedere scusa, mettermi a piangere? Non ci penso neanche; lei ha fatto qualche passo, si è spostata e finalmente posso vedere che, sotto la maschera, sorride.

Leggi il seguito di questo post »

Da sole ed in compagnia

by cristinadellamore

“Posso cominciare, amore?”. Lei è quasi sull’attenti davanti a me, spalle al muro, nella stanza buia abbiamo sistemato la vecchia lampada da scrivania del nonno come un faretto e la luce cruda fa risaltare tutta la bellezza del corpo nudo di lei. Io mi sono accomodata sulla venerabile poltrona e, quando mi muovo per cercare la posizione più comoda i miei jeans frusciano sul cuoio: porto i jens e le mutandine e due assorbenti, uno interno ed uno esterno, ed i sandali dallo stiletto vertiginoso che coprono ben poco i miei piedini: ho le tette al vento e per una volta non ne sono fiera, sono un po’ gonfie, mi sembrano meno toniche e mi fanno anche un po’ male, colpa del ciclo. Sto per dire di sì, poi mi rendo conto che manca ancora qualcosa.

Leggi il seguito di questo post »

Aftercare

by cristinadellamore

“Non devi avere paura, amore”. Certo che no, soprattutto adesso che ho il capo sul grembo di lei e sento le carezze gentili sulla schiena e sul culetto che ha segnato con forza, determinazione ed amore con il frustino nuovo di cuoio sottile e un po’ più rigido del vecchio. Ho le narici piene dell’odore di lei che ha preso il piacere dal mio corpo, la mente libera come sempre quando sono incatenata e penso a tutti i modi in cui, ancora, posso dimostrare la mia devozione per lei, che è mia moglie, amante, amica, compagna e Padrona e Signora assoluta del mio corpo e della mia anima.

Leggi il seguito di questo post »

Spettatrici – Seconda parte

by cristinadellamore

(Questa è l’ultima parte, qui c’è quella precedente)

“Adesso non ti distrarre, amore”, mi dice lei dopo essersi staccata da me. Difficile a dirsi, con il sapore delle labbra e della lingua di lei che ha cancellato quello della cena, ma ci provo. Anche perché sull’improvvisato palcoscenico è comparso un tizio alto e bruno, decorosamente vestito in maglione scuro e jeans, che attende qualche istante per essere certo di avere tutta la nostra attenzione, poi fa un piccolo inchino e si irrigidisce per un istante come sull’attenti. Solo per un istante, perché parte una musica d’altri tempi, un rock morbido ed orecchiabile e sì, questo giovanotto comincia a muoversi a tempo e inizia uno spogliarello.

Leggi il seguito di questo post »

Esercizi di stile

by cristinadellamore

“Bravissima amore, sono fiera di te”. E anche io sono fiera di rendere lei fiera. Ma non posso distrarmi, dal momento che sono nuda, faccia al muro, sulla punta dei piedi, le gambe ben aperte, le mani dietro la nuca ed i gomiti larghi. Fisso la parete ad un dito dalla punta del naso e mi concentro sulla piccola imperfezione della tintura: mi viene in mente che dovremmo davvero dare una rinfrescata a casa nostra, ne abbiamo già parlato e lei si è detta d’accordo. Poi smetto di pensarci e mi dedico a sentire il mio stesso corpo e decido che va tutto bene.

Leggi il seguito di questo post »

Ricreazione – Seconda parte

by cristinadellamore

(Questa è l’ultima parte, comincia qui)

“Sì amore, lo studio ha il tavolo prenotato in permanenza, se ci sbrighiamo finiamo prima che arrivino le mie colleghe”, mi dice lei quando ci siamo accomodate ed il cameriere ci ha lasciate sole senza neanche prendere l’ordinazione perché evidentemente non ce n’è bisogno. Io annuisco, penso a lei che mangia qui con altri e per un attimo sono colpita dalla ben nota fitta di gelosia, poi lei che si è seduta accanto a me mi prende la mano e comincia a baciarla e passa tutto.

Leggi il seguito di questo post »

Il ruolo nei giochi

by cristinadellamore

“Più forte amore, ti prego”. Lei quasi mi implora ed io ho una gran voglia di accontentare la preghiera che mi rivolge, a quattro zampe sull’orlo del nostro letto. Io sono in piedi, armata del nostro strap-on preferito, e sto prendendo lei da dietro, con tutta la forza che la passione mi consente; con una mano tengo saldamente il guinzaglio nuovo, un metro di catena luccicante ed una robusta impugnatura di cuoio nero, con l’altra accompagno le spinte con gli sculaccioni: sono già venuta due volte, lei neanche una ma so per certo che è molto vicina alla meta.

Leggi il seguito di questo post »

EssereDonna&Mamma

forse il segreto è non pensarci più e godermela fino in fondo

Daniele Peluso

Fotografia, scrittura, minimalismo, voli pindarici, nebbie ed utopie.

Viaggio dentro me

Qui tutti possono essere ciò che vogliono

Ibelieveinunicorns

Mi piace essere la cosa giusta nel posto sbagliato e la cosa sbagliata nel posto giusto, perché accade sempre qualcosa di interessante. Andy Warhol

toffee

you believe forever

Crèmisi Poetica

Essere altrove da memoria trafitta / come nube leggera di gravità arresa . / Essere pensiero bisbigliante e concavo / di pace bramosa in stallo fra le risposte. ©Runa

Tutto sulla mia psicopatica vita almeno sine a quando ne avrò una

Parlerò di me della mia follia I miei pensieri e sogni irrealizzabili vi sfido a seguirmi

Appunti sparsi

Il disordine non esiste.

paracqua

Un buco nell'acqua, mica facile a farsi

Doduck

Lo stagismo è il primo passo per la conquista del mondo.

La Casa Di Marte

Il momento dove la notte è più buia... è quello più vicino all'alba.

Moll(am)y

Costringimi, ma lasciami andare. Vieni anche tu, se no faccio da sola!

Il Quadernetto

Appunti caotici, ironici, romantici.

un'italiana ad amburgo

Let your past make you better, not bitter ;)

La ragazza che pedala

Scatto fisso, senza freni. Non posso fermarmi anzi non voglio farlo.

Schiava di MasterSem

Coerenza è comportarsi come si è e non come si è deciso di essere.

Maestro e margherita

Tenebra e tenerezza

Gramonhill - Il blog di Luke

Cinema, racconti e altro...

ZonaProibita

ATTENZIONE VIETATO AI MINORI amore&trasgressione

Opinionista per Caso2

il mondo nella fotografia di strada di Violeta Dyli ... my eyes on the road through photography

unarossasottosopra

"... il red carpet per una curvy"

Nadia Fagiolo

Racconti, poesie, recensioni e molto altro ancora ...

Res Coquinariae

Food Bloggers

Almeno Tu

racconti e riflessioni

Firstime in Boston

Pensieri disgiunti in universi congiunti.

NIENTE PANICO

procedete guardinghi perché non conoscete il vero volto delle cose che vi circondano

Bruciami Dentro

Chi sono io? Sono solo una piccola donna che lotta ogni giorno contro i suoi demoni. A volte vincono loro e mi lasciano come un guscio vuoto, pronta ad essere nuovamente devastata. Altre volte invece sono io a vincere e allora vedo il sole anche se sta diluviando

Lupetta above all

...i miei pensieri...

Confessions...My life

«L'eleganza non è farsi notare, ma farsi ricordare" Giorgio Armani

New Phoenix

L'inverno sta arrivando

My Lady Cherry

Sono sempre stata convinta che la libertà di espressione sia fonte di arricchimento, confronto e crescita personale, nel rispetto di tutti e per tutti. Spunti di riflessione e svago.

Le recensioni di Helleenne

Divoratrice di libri, amo scrivere recensioni e perdermi tra le pagine dei romanzi che leggo.

Café Days

When you're dead, you're dead. Until then, there's ice cream.

Syana from Paris

From Paris with love

Alice Jane Raynor

Sperava presto di raccogliere il segreto per essere felici

il mio tempo sospeso

letture ed altri pensieri

Cosa vuoi Vivian? Voglio la favola

racconti d'amore, sogni e sapori

Sogno di Strega

Un pizzico di magia ogni giorno

NonInUnDemoneSolo (blog di diegofanelli)

Nonìn, tranquillo, sarai sempre un demone... (blog sottoposto a Licenza Creative Commons - vedi sezione "About")

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: