Esperienza

by cristinadellamore

Tra le tante cose che lei mi ha gentilmente insegnato c’è anche apprezzare un buon bicchiere di vino. Intendiamoci, niente di complicato, né io e né lei siamo in grado di distinguere un annata da un’altra di Brunello o Sassicaia (che tra l’altro costano troppo, e non compriamo), e nemmeno possediamo l’immaginifico vocabolario dei grandi esperti. Sono però in grado, grazie a lei, di riconoscere un buona bottiglia e di abbinare senza troppi errori il vino al cibo.

Ogni sabato pomeriggio passiamo una mezz’oretta nell’enoteca a due passi da casa, dopo aver deciso che il grande supermercato dell’alimentare di lusso è troppo dispersivo ed altre famose enoteche della Capitale in realtà non meritano il viaggio.

Leggi il seguito di questo post »