Solo per amore

La vita, l'universo e tutto quanto

Tag: collare

Un tranquillo week end di emozioni – Parte decima

by cristinadellamore

(La parte precedente è qui)

“Facciamo in fretta, amore, una cosa del genere lo sai che mi piace troppo e non ho voglia di aspettare a lungo”. Lei si muove contro di me e mi dà l’impressione di essere io a guidarla, spingendo, affondando e muovendo le dita, mi afferra le tette a piene mani e comincia a stringere e quando ho finalmente tre dita dentro di lei si irrigidisce per un istante prima di venire di nuovo. Io ci sono vicina, non ci arrivo ma non importa, so che avrò altre occasioni. Come magari avrò l’occasione di bagnarmi in quella fontana: stasera non se ne parla, lei ora è in piedi, mi sovrasta come mi merito, e mi porge prima il piedino da baciare, poi la mano per aiutarmi a rialzarmi.

Leggi il seguito di questo post »

Abitudini e riti

by cristinadellamore

In vista della punizione la sottomessa si spoglia ed attende in ginocchio, sola, nella stanza al buio, seduta sui talloni, le ginocchia divaricate ad esporre il sesso, le braccia sulle cosce, le mani con i palmi all’insù. Davanti a lei c’è un tavolino basso con su il collare e lo strumento che verrà utilizzato: stasera la cinghia di cuoio alta, spessa e rigida che Madame usa spesso indossare con i jeans.

Leggi il seguito di questo post »

Bottom

by cristinadellamore

“Sì, amore. Non posso abbracciarti perchè mi hai legata come mi merito, hogtied, e sei stata brava, il collare agganciato alla fune che unisce i polsi mi costringe giustamente a tenere la testa alta; non posso nemmeno dirti che ti amo perché ho la gag-ball e sbavo sul pavimento, non posso guardarti perché sono bendata. Ma lo so che tu sai che io ti amo come tu mi ami. Tienimi ancora così finché tutti muscoli mi faranno quasi urlare dal dolore, poi frustami a lungo, prendi la cane e lasciami i segni, e poi scopami con tutta la furia del nostro desiderio. Ci ameremo ancora di più”.

Educazione sentimentale

by cristinadellamore

“Abbassa di più la testa, amore: non sei abbastanza devota, così”. Solo lei può darmi ordini, e solo a lei obbedisco: sono inginocchiata sul pavimento in terra battuta del nostro donjon, le mani dietro la schiena, il collare ben stretto alla gola, la bocca spalancata da una spider gag che mi costringe ad un abbondante drooling. Mi sono tenuta ben dritta perché so che lei adora vedere la saliva colarmi sulle tette, ma stasera deve avere in mente qualcosa di diverso, quindi disciplinatamente mi chino in avanti fino a poggiare il capo al suolo.

Leggi il seguito di questo post »

Il ruolo nei giochi

by cristinadellamore

“Più forte amore, ti prego”. Lei quasi mi implora ed io ho una gran voglia di accontentare la preghiera che mi rivolge, a quattro zampe sull’orlo del nostro letto. Io sono in piedi, armata del nostro strap-on preferito, e sto prendendo lei da dietro, con tutta la forza che la passione mi consente; con una mano tengo saldamente il guinzaglio nuovo, un metro di catena luccicante ed una robusta impugnatura di cuoio nero, con l’altra accompagno le spinte con gli sculaccioni: sono già venuta due volte, lei neanche una ma so per certo che è molto vicina alla meta.

Leggi il seguito di questo post »

Ἑαυτὸν τιμωρούμενος, ovvero la punitrice di sé stessa

by cristinadellamore

Stasera faccio tardi, e sì che avevo promesso di non esagerare; tanto tardi che devo mandare un messaggio a lei, per tranquillizzarla ed invitarla a non cambiare la routine. Scrivo di andare a correre senza di me, solo lei e la cugina, ed io mi farò trovare a casa. O almeno lo spero, perché oltre ad un mare di lavoro amministrativo ed a qualche problema personale dei colleghi del team che, guarda caso, chiedono il mio aiuto per risolverlo, c’è anche traffico, fa freddo e minaccia pioggia. Devo fare ammenda, ovviamente, e ci penso con un angolino del cervello per tutto il tempo in cui cerco di districarmi dal traffico e rabbrividisco per le raffiche di vento gelato che trovano improbabili varchi attraverso il mio giaccone tecnico ed i pantaloni impermeabili; ho anche i piedini gelati, per sbrigarmi non ho messo i copriscarpe e le mie decolté si rivelano inadeguate alla bisogna.

Leggi il seguito di questo post »

Bugie e segreti – Seconda parte

by cristinadellamore

(Segue da qui, questa è la conclusione)

La brunetta con i capelli tagliati corti e le tette quasi inesistenti ma valorizzate da un abito firmato trova il gioco molto divertente e ci spiega che prende il fidanzato per la gola, quindi si fa trovare sul tavolo da pranzo coperta solo da porzioni di sushi: un classico, lo abbiamo fatto anche noi, e mi permetto di suggerire che può anche imboccare il fidanzato senza usare le mani, poi arrossisco pensando a quella volta che lei lo ha fatto a me e ci prendiamo un applauso forse un po’ più convinto. Questa cosa che arrossisco pensando ai nostri giochi, maledizione, deve finire.

Leggi il seguito di questo post »

Torre e cavallo

by cristinadellamore

Stamattina abbiamo corso un po’ più a lungo del solito, quasi per celebrare l’ultimo sabato di agosto; poi, incuranti delle funeste previsioni meteo, siamo anche andate al mare, facendo rombare la venerabile Ural. Sulla spiaggia, semideserta e non saprei se per il maltempo preannunciato o perché i frequentatori sono ancora in ferie, abbiamo deciso che stasera bisogna proprio organizzare qualcosa.

Leggi il seguito di questo post »

Inaugurazione

by cristinadellamore

“Tranquilla, amore, ti tengo io”. Non c’è bisogno di dirlo e lei lo sa. Sono bendata, i polsi ammanettati dietro la schiena, ceppi alle caviglie uniti da mezzo metro di catena e lei mi tiene per un braccio quindi mi sento sicura come non mai, mentre scendiamo le ripide scale che portano all’ingresso del palazzetto, alla cantina e finalmente al sotterraneo. Stiamo andando lì, lei ci e’ andata appena siamo arrivate e mi ha proibito di seguirla.

Leggi il seguito di questo post »

Cene e lavoro – Quarta parte

by cristinadellamore

(Qui la parte precedente)

Mi alzo dopo aver chiesto permesso e faccio svolazzare la gonnellina corta, a beneficio di lei, come a beneficio di lei accentuo un po’ il movimento dei fianchi: sono sicura che lei, stasera, mi punirà per questa piccola esibizione; io chiederò perdono e spiegherò che l’ho fatto per ammorbidire le interlocutrici, un po’ come facevo ai primi tempi del mio lavoro, quando portavo il caffè alle riunioni importanti e mi mettevo in mostra davanti ai clienti per distrarli e facilitare le trattative. Mentre aspetto che il caffè sia pronto nella vecchia moka da quattro tazze dei genitori di lei, oggetto di design se mai ce ne è stato uno, tipico degli anni ’80, pregusto le frustate sulle tette o, meglio ancora, sulla piante dei piedini e quasi rovino la mia opera distraendomi ed infilando una mano sotto le mutandine che sì, cominciano ad essere umide, anzi proprio bagnate. Spengo il fuoco appena in tempo, prima che il caffè prenda a bollire e si rovini definitivamente, e meno male, una punizione per una stupidaggine del genere proprio non la vorrei.

Leggi il seguito di questo post »

EssereDonna&Mamma

forse il segreto è non pensarci più e godermela fino in fondo

Daniele Peluso

Fotografia, scrittura, minimalismo, voli pindarici, nebbie ed utopie.

Viaggio dentro me

Qui tutti possono essere ciò che vogliono

Ibelieveinunicorns

Mi piace essere la cosa giusta nel posto sbagliato e la cosa sbagliata nel posto giusto, perché accade sempre qualcosa di interessante. Andy Warhol

toffee

you believe forever

Crèmisi Poetica

Essere altrove da memoria trafitta / come nube leggera di gravità arresa . / Essere pensiero bisbigliante e concavo / di pace bramosa in stallo fra le risposte. ©Runa

Tutto sulla mia psicopatica vita almeno sine a quando ne avrò una

Parlerò di me della mia follia I miei pensieri e sogni irrealizzabili vi sfido a seguirmi

Appunti sparsi

Il disordine non esiste.

paracqua

Un buco nell'acqua, mica facile a farsi

Doduck

Lo stagismo è il primo passo per la conquista del mondo.

La Casa Di Marte

Il momento dove la notte è più buia... è quello più vicino all'alba.

Moll(am)y

Costringimi, ma lasciami andare. Vieni anche tu, se no faccio da sola!

Il Quadernetto

Appunti caotici, ironici, romantici.

un'italiana ad amburgo

Let your past make you better, not bitter ;)

La ragazza che pedala

Scatto fisso, senza freni. Non posso fermarmi anzi non voglio farlo.

Schiava di MasterSem

Coerenza è comportarsi come si è e non come si è deciso di essere.

Maestro e margherita

Tenebra e tenerezza

Gramonhill - Il blog di Luke

Cinema, racconti e altro...

ZonaProibita

ATTENZIONE VIETATO AI MINORI amore&trasgressione

Opinionista per Caso2

il mondo nella fotografia di strada di Violeta Dyli ... my eyes on the road through photography

unarossasottosopra

"... il red carpet per una curvy"

Nadia Fagiolo

Racconti, poesie, recensioni e molto altro ancora ...

Res Coquinariae

Food Bloggers

Almeno Tu

racconti e riflessioni

Firstime in Boston

Pensieri disgiunti in universi congiunti.

NIENTE PANICO

procedete guardinghi perché non conoscete il vero volto delle cose che vi circondano

Bruciami Dentro

Chi sono io? Sono solo una piccola donna che lotta ogni giorno contro i suoi demoni. A volte vincono loro e mi lasciano come un guscio vuoto, pronta ad essere nuovamente devastata. Altre volte invece sono io a vincere e allora vedo il sole anche se sta diluviando

Lupetta above all

...i miei pensieri...

Confessions...My life

«L'eleganza non è farsi notare, ma farsi ricordare" Giorgio Armani

New Phoenix

L'inverno sta arrivando

My Lady Cherry

Sono sempre stata convinta che la libertà di espressione sia fonte di arricchimento, confronto e crescita personale, nel rispetto di tutti e per tutti. Spunti di riflessione e svago.

Le recensioni di Helleenne

Divoratrice di libri, amo scrivere recensioni e perdermi tra le pagine dei romanzi che leggo.

Café Days

When you're dead, you're dead. Until then, there's ice cream.

Syana from Paris

From Paris with love

Alice Jane Raynor

Sperava presto di raccogliere il segreto per essere felici

il mio tempo sospeso

letture ed altri pensieri

Cosa vuoi Vivian? Voglio la favola

racconti d'amore, sogni e sapori

Sogno di Strega

Un pizzico di magia ogni giorno

NonInUnDemoneSolo (blog di diegofanelli)

Nonìn, tranquillo, sarai sempre un demone... (blog sottoposto a Licenza Creative Commons - vedi sezione "About")

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: