Quasi una conclusione

di cristinadellamore

Ho pubblicato qui l’ultimo capitolo della storia incompiuta della nostra amica Cristina e non posso fare a meno di chiedermi come sarebbe continuata. Sì, perché a parte l’insolita scelta di scrivere in seconda persona – un esercizio di stile, potremmo dire – ci sono tanti filoni che rimangono in sospeso.

Dovremo restare per sempre con la curiosità.

Mario Siniscalchi.