Chat, e non solo

di cristinadellamore

Per la prima volta la nostra amica Cristina ci racconta di una terza parte – come si dice adesso – che interviene nei giochi con la sua lei – Stella. Un gioco ed un intervento virtuale, ovviamente, ma con un certo significato: perché amare non vuol dire escludere.

Mario Siniscalchi

Solo per amore

Non farò il suo nome, ma con un amico abbiamo giocato in chat: lui voleva provare il brivido di essere un Master, lei ed io ci siamo impegnate per farlo divertire.

E’ stato davvero molto bello, io che mi sono affidata alle mani di lei che eseguiva gli ordini che l’amico impartiva.

E, sorpresa, proprio all’ultimo, lei, con la sua esperienza, ha commesso un errore; e allora, come punizione, per ordine del Master, ho preso il suo posto e lei il mio.

Gentile, come Master, molto bravo e preparato, ha alla fine commentato lei, non sono sicura che non abbia mai praticato prima il BDSM come ci ha detto. Ma un Master non mente mai, ha concluso.

E’ stato un bel gioco, ma non credo che lo rifaremo. Sì, ne parlo qui, del nostro amore, ma deve essere una cosa privata, mentre si svolge, non vi pare? Perché sì, ho provato…

View original post 20 altre parole