Pelle, carne e sangue

by cristinadellamore

“Scusami amore, ti ho fatto male”. No, naturalmente no, lei non può farmene, anche se ha piantato le unghie nella mia schiena mentre veniva, dieci spilli incandescenti che hanno aumentato anche il mio piacere. Qualche volta lei si mette a pancia in giù, proprio per evitare di graffiarmi, e qualche altra usiamo le manette e lei si trova felicemente crocifissa a spreadeagle sul nostro letto di ottone, ma stasera l’urgenza era forte, e fortissimo era il mio desiderio di sentirmi abbracciata e di guardare lei negli occhi.

Leggi il seguito di questo post »