La battaglia: mezzodì (7)

di cristinadellamore

Storie di Elfi e di Uomini

L’Elfa lo osservò per qualche piccola clessidra, prima di venire nuovamente invasa da un’ondata di potere che, anche stavolta, sembrava provenire dal sottosuolo. Mentre sentiva il terreno mancarle sotto i piedi, le sembrò di vedere la foresta, la strada ed il sentiero dall’alto, come disegnati su una mappa preparata dai migliori cartografi delle armate Elfiche. Non solo: sulla strada vide avanzare i lancieri Elfici, nel sottobosco muoversi gli esploratori, vide le compagnie di lancieri ed esploratori appostate proprio dove dovevano essere secondo il piano di battaglia, e vide anche sé stessa ed il suo manipolo, pronti a tagliare la strada ad una piccola compagnia che avanzava lentamente, un po’ isolata dal resto dell’armata.

View original post 500 altre parole

Annunci