Battaglia prima della notte (2)

di cristinadellamore

Storie di Elfi e di Uomini

L’armata Elfica marciava in silenzio, se si escludeva lo scalpiccio di migliaia di scarponi ed il rotolare un po’ cupo dei carri sulla strada ben battuta. Wardain sobbalzò quando, da più punti della colonna si levarono grida di allarme prima, di dolore poi. Gli Elfi era stati attaccati sul fianco scoperto della linea di marcia, dove la strada, costeggiata da un piccolo fosso, diventava una campagna appena ondulata; dall’altra parte, erano giorni che avanzavano lungo il fianco scosceso di una interminabile fila di collinette. Prima che il generale potesse dare un ordine, i graduati e gli ufficiali reagirono come era stato loro insegnato: lasciando a terra i morti e trascinando i feriti abbandonarono la strada e si diressero verso la linea della cresta, per raggrupparsi in un punto tatticamente vantaggioso. Wardain annuì e finalmente ordinò ai manipoli più vicini di fermarsi e di contrattaccare da lì dove si trovavano, per…

View original post 1.279 altre parole

Annunci