Le Terre alla rovescia (2)

di cristinadellamore

Storie di Elfi e di Uomini

Anche Rebon e Tessa si erano coperti con pesanti mantelli e sembravano del tutto a loro agio: avevano rifiutato i cavalli e avevano marciato senza apparente sforzo, tenendo il passo con il gigantesco lanciere nero. Rebon intercettò lo sguardo di Belladonna e fece un piccolo cenno di assenso col capo prima di parlare in tono neutro:
“Mia signora, raggiungeremo la testa della colonna se ci vorrai indicare il luogo in cui ci fermeremo per la notte. Suggerirei la seconda collina dopo il confine. Potrò prepararti la tenda e fartela trovare pronta quando arriverai, se mi dai il permesso di andare avanti con Toson, ti lascerò Tessa di scorta”.

View original post 654 altre parole

Annunci