Caldo e freddo (3)

di cristinadellamore

Storie di Elfi e di Uomini

Ogni mago Barbaro, al momento di assumere il suo ruolo, giurava su quanto aveva di più caro di non usare mai il potere sui membri della famiglia. Hideanseek non aveva prestato nessun giuramento, e non si era fatto scrupolo di utilizzare il suo su Adam Bornsson prima, su tutta la famiglia poi. La riunione fu quindi stranamente poco animata per le abitudini del Nord, non essendosi registrata neanche una testa rotta, e si concluse con una commovente unanimità: Born Adamsson fu acclamato nuovamente re e fu nominato non un reggente ma un consiglio composto da Ira Magniusson, Rana Josdottir e dallo stesso Hideanseek, o meglio Hide Attempsson, cui fu demandato il compito di ascoltare le richieste del Re Fuggito.

“Partirai domani mattina, Hide Attempsson”, disse Fray Ragnarssdottir un istante dopo aver bevuto il succo del piacere del mago, cui aveva concesso la carezza che aveva così brutalmente interrotto in precedenza…

View original post 808 altre parole

Annunci