Caldo e freddo (1)

di cristinadellamore

Storie di Elfi e di Uomini

Hideanseek guardò dallo spiraglio coperto di tela incatramata che veniva pomposamente chiamato finestra e non riuscì a trattenere una smorfia di disgusto. Affondando fino a mezza gamba nella neve, stava venendo a trovarlo Adam Bornsson, e c’era una sola ragione della sua visita; il figlio del re stava cercando sostenitori mentre suo padre lottava contro una brutta malattia ai polmoni che gli toglieva il respiro e contro la quale le capacità cliniche del mago, come quelle dei guaritori barbari, sembravano insufficienti. Alle sue spalle il letto cigolò: Fray Rignarsdottir si stava alzando, dopo aver passato l’ultima ora a riprendersi, russando come un cavallo, dalle fatiche del gioco del piacere. Adam Bornsson sarebbe stato contento di trovare la maga della famiglia nel letto del cerusico appena arrivato da chissà dove?

View original post 468 altre parole

Annunci