Maratona

di cristinadellamore

Da ieri il grande viale dello shopping, e non solo, è festonato di nastri gialli della polizia municipale: divieto di sosta, oggi passa di qui la maratona Roma – Ostia.

Stamattina siamo uscite lo stesso a correre, un po’ più tardi del solito forse, e ci siamo trovate a dover schivare gli inviti degli organizzatori e restare sul percorso. E sì che non avevamo il pettorale, ma evidentemente si trattava di una reazione pavloviana. E’ stato comunque spettacolare: siamo arrivate sotto la grande chiesa che domina il quartiere proprio mentre sul vialone davanti a noi si affollava la massa dei partecipanti, una scena davvero impressionante.

Poi, sotto la doccia, lei deve aver percepito qualcosa e mi ha chiesto, mentre le insaponavo la schiena: “Avresti voluto esserci anche tu, amore? Possiamo farlo l’anno prossimo, se vuoi, magari solo un percorso più breve”.

In realtà è stato bellissimo guardarlo dal di fuori; io adoro correre con lei, e basta. E poi, se ci stanchiamo troppo, il dopo corsa può essere meno bello.

Lei si è girata e sotto l’acqua scrosciante mi ha baciata. Appunto, proprio a questo pensavo abbandonandomi alla dolcezza della sua lingua nella mia bocca, meraviglioso preludio a quello che sarebbe accaduto dopo.

Annunci