Pizza tag

di cristinadellamore

pizzac

Questo è un tag “da prendere alla leggera”, ma saporito: vi invito a raccontare che pizza ordinate solitamente e come le mangiate, cercando da ciò riflessi del vostro carattere“. Così scrive bloody ivy di Niente Panico presentando il nuovo tag di sua invenzione.

Io sono stata nominata dalla fotografissima e pizzaiola Violeta

Regole:
1. Usa l’immagine originale del Tag.
2. Cita il creatore del Tag (bloody ivy) e ringrazia chi ti ha nominato.
3. Racconta che pizza scegli in pizzeria, come la mangi e l’intreccio con la tua personalità.
4. Tagga degli altri blogger.

Che dire? A me piacciono i sapori forti e le emozioni potenti, e in pizzeria una non si aspetta di trovarne, per quanto bravo il pizzaiolo possa essere. Lei, poi, è di origini napoletane e sulla pizza non transige: marinara o margherita, al massimo mi concede la diavola, ovvero la margherita con l’aggiunta di qualche fetta di salame piccante.

In compenso, non devo fare fatica: il più delle volte è lei a tagliare la pizza per me (qualche volte mi imbocca per risparmiarmi anche il minimo sforzo) e in genere procede piegando la pizza a metà – soprattutto quando è molto sottile come purtroppo la maggior parte delle pizzerie romane sono solite sfornare – e successivamente tagliando tante fettine dalla mezzaluna che ne ricava. E’ anche divertente, perché non sai mai cosa stai per mettere in bocca: se è una marinara, magari potresti trovare i filetti di acciuga o lo spicchio d’aglio, se è una margherita potresti trovarti la bocca piena di basilico. Insomma, una versione socialmente accettabile in pubblico della scena di Nove settimane e mezzo con Kim Basinger e Mickey Rourke davanti al frigorifero, lei bendata, lui che la imbocca.

Bene, non so se quello che ho raccontato può bastare, ma io mi fermo qui (no, stasera niente pizza, filetti di merluzzo all’acqua pazza, ma almeno il merluzzo è fresco, non surgelato) e passo alle nomine dal mio blogroll:

Bene, alla prossima, e buon appetito.

 

Annunci