Tempo di guarire (3)

di cristinadellamore

Storie di Elfi e di Uomini

“Mia signora”, disse di nuovo Toson, sottovoce per quanto gli era possibile, “non avresti dovuto”.
Belladonna era ancora appoggiata contro il gran corpo del nero; alzò la testa e sorrise prima di rispondere:
“Perché no? A te è piaciuto, ed a me è piaciuto farlo, il gioco del piacere funziona così”.
“Adesso vorrò farlo sempre così, mia signora, e non mi basterà più giocare da solo, come faccio dopo aver soddisfatto la signora Ana Larsdottir”.
“Potresti provare a parlargliene, perché no? E adesso, per favore, aiutami a rialzarmi, c’è tutto il mio Stato Maggiore di battaglione che mi aspetta, credo”.
Toson fece la cosa giusta: avrebbe potuto rialzarla senza il minimo sforzo, ma si limitò a porgere la mano a Belladonna che si mise in piedi da sola, si alzò sulla punta dei piedi e gli stampò un bacio leggero sulle labbra. Il nero avvampò ed il suo membro fremette…

View original post 752 altre parole

Annunci