Riscaldamento

di cristinadellamore

“Ho voglia di riscaldarti e di riscaldarmi, mettiti lì, faccia al muro e sulle punte dei piedi. Più larghe le gambe, mani dietro la nuca. Non va bene, più vicina al mura, più larghe le gambe, così, ci siamo quasi. Ho comprato un giocattolo nuovo e adesso lo proviamo. E non voltarti, stai dritta e ferma, sei così bella che ogni volta è quasi un dolore guardarti. Ecco qui, ha fatto male? E’ un paddle, la paletta per sculacciare, e sei stata brava a restare ferma. Un’altra, così, e che bello che è il tuo culetto, non smetterei mai, sembra proprio fatto apposta per questo, e sei anche brava a restare ferma e zitta. O fai fatica? Ma certo, ti piace, e più ti piace più piace anche a me. E allora facciamo così, altre due e poi basta. Come, non basta? Allora la giro, la paletta, ed uso il manico. Lo vuoi tutto? Secondo me te ne basta anche solo la punta, ma cerca di non muoverti altrimenti ti fai male, lo so che stai per venire ma devi aspettare che lo tolga, e poi ti darò il permesso. Perché serve anche a me, e così la facciamo assieme, perché ci amiamo”.

Annunci