Intenzioni

di cristinadellamore

Stasera tocca a me cucinare. Lei è di là, in poltrona, e scorre la posta sul telefonino,e improvvisamente la sento ridere, forte. Mollo tutto e la raggiungo proprio mentre mi chiama: “Vieni a vedere, amore”.

Ed ecco quello che vedo.

Da: Equitalia S.p.A. (pagamento@equitalia.it)
A: xxxxx@xxxxx

Allegati:
Documento n.00789545215.zip (988.6 KB);

Agente della Risossione
Equitalia S.p.A.
Via Cristoforo Colombo 142 – 005661 – Roma

Art. 29 D.P.R. 07/03/1942, n. 241 e successive modifiche – Art. 29 D.P.R. 02/01/1942, n. 423, Art. 190 c.p.c.

Gentile Sig./Sig.ra,

Il suindicato Agente della Riscossione avvisa, ai sensi delle intestate disposizioni di legge , di aver depositato in data odierna, nella Casa Comunale del Comune il seguente avviso di pagamento “Documento n.00789545215” del 28/12/2015 , composto da 2 pagina/e di elenchi contribuenti a nr. 3 atti.

SCARICA IL DOCUMENTO ALLEGATO

© Equitalia S.p.A. C.F. P.I. 035743433

Le chiedo cosa c’è da ridere: lei è una lavoratrice autonoma, so anche che è una contribuente rigorosa ed onesta, ma una comunicazione del genere dovrebbe preoccuparla, potrebbe significare l’inizio di un contenzioso lungo e complicato; io, almeno, lo sono.

“Amore, questo è phishing. Provo a scaricare l’allegato e mi trovo qualche micidiale virus nel computer, o almeno la richiesta di inserire i codici della carta di credito o l’IBAN”.

So di cosa sta parlando, ovviamente. Ma perché ne è così sicura?

“Primo, Equitalia ha comunicato che l’invio delle cartelle  esattoriali è sospeso fino all’anno nuovo. Secondo, dovrebbero mandarlo con la posta certificata, così non vale niente. E terzo, non ti sei accorta che c’è un errore, ma un errore grosso e ridicolo?”

Leggo con più attenzione e finalmente trovo l’errore. Bene, sono bombardata di phishing anche io, da parte di “banche” con le quali non ho alcun rapporto e che mi chiedono di inserire i codici dell’internet banking per la verifica o per il rinnovo, ma questa è una novità. Non si smette mai di imparare.

“Mi è venuta una gran fame, spegni tutto prima che la cena bruci e torna qui”.

Ha fame di me, ed io di lei. Obbedisco.

Annunci