Ricordi

di cristinadellamore

Anche quest’anno lei considera questo un giorno speciale.

Per cena, una fetta di gorgonzola piccante ed una mezza bottiglia di picolit, accompagnato tutto da pane nero, poi torta millefoglie con crema chantilly e Moscato d’Asti.

“Mio fratello sta facendo lo stesso a casa sua. E’ il compleanno di papà”, mi ha spiegato la prima volta, davanti alla mia sorpresa. No, non ci sono candeline sulla torta, ma lei ha gli occhi che brillano di mille luci, da dentro, anche stasera.

“Sono certa che papà sarebbe stato felice di conoscerti, ti avrebbe un po’ infastidita con la sua galanteria completamente fuori del tempo e avrebbe lanciato più di un’occhiata alla tua scollatura”. Sì, perché stasera ho messo un abito da cocktail che mi ha regalato lei, meno stoffa possibile, e sotto non indosso niente; anche lei è elegantissima con lo smoking del nonno, il farfallino nero, la camicia di seta bianca con il colletto anni ’30, i mocassini lucidi di Gucci; solo George Clooney porta lo smoking bene come lei. No, neanche lui.

“Poi mamma gli avrebbe scoccato un’occhiataccia e ne avrebbero riso assieme”, conclude lei servendomi un’altra fetta di torta. E probabilmente avrebbero fatto l’amore, non appena rimasti soli.

Lo faremo anche noi. Anzi, cominciamo subito.

Annunci