Assedio (2)

di cristinadellamore

Storie di Elfi e di Uomini

L’ufficiale, inoltre, seguendo a sua volta le regole, fece uscire due fanti dal lato libero della piazzaforte per raggiungere le forze mobili, cui avrebbero dovuto comunicare che a Tre Querce erano attesi con impazienza e che lì si faceva sul serio. Dopo di ciò, indossò l’elmetto e la corazzina d’acciaio che solo le truppe di Fortezza utilizzavano e si pose sul lato più esposto, proprio sopra la porta principale della città.

Gli Elfi furono accolti, a cinquanta passi dalle mura, da una pioggia di quadrelli e di ghiande missili, e l’ufficiale maggiore si rese conto che qualcosa era andato terribilmente storto: invece di occupare un pacifico borgo doveva dare l’assalto ad una fortezza e non aveva l’armamento adatto. Costretto ad improvvisare, organizzò le compagnie a testuggine. In mancanza di torri d’assedio e di arieti, e senza il tempo di scavare una rete di gallerie per far crollare le mura, l’unica…

View original post 603 altre parole

Annunci