Un diavolo per capello

di cristinadellamore

Lei ieri sera è tornata più tardi del solito. Nessun problema, mi aveva avvertita, ma era stanchissima e furiosa: la moto la aveva lasciata a piedi.

“La stessa cosa del mese scorso, quattrocento euro di meccanico, e di nuovo dopo essermi fermata a fare il pieno non è ripartita, ho aspettato mezz’ora e tutto è andato bene”.

Ovviamente ha fatto un cazziatone al meccanico, un omone di un metro e novanta per centoventi chili, ma che davanti a lei sembra un agnellino, che cercherà di sistemare la cosa e, soprattutto, lo farà gratis, ma la conseguenza è che per un fine settimana siamo appiedate.

“Poco male, ci faremo compagnia”, ha concluso immersa nell’acqua calda, con le mie mani sulle spalle e le mie labbra sull’orecchio. Ottimo programma.

Annunci