Una cavalcata in campagna (1)

di cristinadellamore

Storie di Elfi e di Uomini

Lunga Treccia si teneva con una certa difficoltà in sella al tranquillo castrone nero che le era stato consegnato; non tutti gli Elfi sono provetti cavalieri e lei non lo era, e molto pesavano, in aggiunta, le fatiche della notte. Alla fine era stata la puttana a chiedere mercé ed aveva pagato pegno, dissetandola dalla sua vagina e poi impalandosi, con un sorriso un po’ tirato, sull’elsa di Sorriso Solitario, fino a che Morwen non aveva avuto pietà di lei, aveva detto basta ed aveva commutato la penitenza: la puttana aveva portato in camera un’altra caraffa di vino e lo avevano bevuto assieme, ridacchiando, chiacchierando e confessandosi stupidi segreti fino all’alba.

Si era dimostrata anche in questo di ottima compagnia, cosa che non si poteva certo dire dei cavalieri che viaggiavano con Lunga Treccia su un sentiero polveroso a mala pena tracciato in una campagna piatta e brulla, sotto un…

View original post 1.018 altre parole

Annunci