Quando piove ci si bagna (4)

di cristinadellamore

Storie di Elfi e di Uomini

La ragazza sembrava abituata ad ordini del genere ed con un piccolo gesto lasciò cadere il mantello dalle spalle. Gli occhi della Regina erano materialmente pesanti, sembravano due mani che scorressero sul suo corpo, dalla cima dei capelli del colore delle foglie in autunno annodati in una treccia che le arrivava alla vita, all’inguine, passando per gli occhi dello stesso colore, per il naso dritto, per le labbra sottili e per i seni un po’ troppo grandi per una donna del popolo elfico ma incommensurabilmente più piccoli di quelli della donna che stava davanti a lei.

View original post 655 altre parole

Annunci