Certe notti

di cristinadellamore

Ci sono notti che vorresti non passassero mai, quando lei è lì, tra le mie gambe, ed io urlo per chiederne ancora, piango e gemo, e poi tocca a me conquistare il posto tra le gambe di lei e farla gridare e lamentarsi e sentire poi che dice “sì” e sussurra il mio nome.

Poi ci sono notti che non vorresti neanche cominciassero, e ne ho appena passata una di queste, con gli occhi sgranati nel buio, a cercare di non svegliare lei che dormiva accanto a me del suo sonno leggero, a cercare di dominare la rabbia, a cercare la soluzione migliore per noi due.

La mattina è arrivata troppo tardi, e non ho trovato la risposta alle mie domande.

E’ arrivato anche il suo bacio e la sua confessione: “Neanche io ho dormito, ho fatto finta per non farti preoccupare di più”.

Allora l’ho baciata come avrei dovuto fare ore prima. Col sole fuori delle finestre, sembrava tutto più facile

Annunci