In vacanza

di cristinadellamore

Siamo arrivate.

Lei ha guidato per quattrocento chilometri nel traffico di una domenica di agosto ed io ho fatto quello che ho potuto per aiutarla: le ho acceso le sigarette, le ho fatto i complimenti per il suo modo di guidare, le ho ripetuto che la amo e che la desidero.

Ma si è stancata, e la ho lasciata a mollo nella vasca, che in questa grande casa vecchia di due secoli è troppo piccola per due, e bisognerà davvero cambiarla.

Ho disfatto i bagagli ed ho pensato di preparare la cena, ma avevo ben altri appetiti. Allora mi sono spogliata e mi sono inginocchiata disciplinatamente davanti alla porta del bagno, e quando lei è uscita mi ha trovata a sua disposizione, come deve essere.

La cena ha potuto attendere.

Annunci