Buon appetito

di cristinadellamore

Volevamo giocare. Lei aveva fame ed io volevo imboccarla.

E allora mi misi a sedere sul suo grembo, a gambe larghe, e le dissi con un sorriso: “Con te è diverso, lo facevo con un ragazzo che voleva che lo tenessi dentro e lo imboccassi, dovevo muovermi un po’ ma non tanto perché non dovevo farlo venire finché non aveva finito di mangiare”. Cominciai a muovermi, bollente, fradicia e spalancata contro di lei per darle tutte le sensazioni che potevo.

La imboccavo e intanto le parlavo: “Mangia amore, io faccio piano, ma anche se vieni lo so che mi vuoi bene e non mi faresti mai male, non come quella volta che lo feci venire troppo presto mi dette un tale schiaffone da buttarmi a terra. Adesso mi muovo in un altro modo, ti piace? Mi piace fare l’amore con te perché mi sorridi, mi parli, mi guardi, e aspetta, adesso provo a fare così, ti piace di più? Guarda, hai mangiato tutto, sono stata brava, vero, e adesso vuoi venire o vuoi fumare una sigaretta ed io mi inginocchio e finisco con la lingua? Vorrei che finissi così, mi piace guardarti da qui e parlarti, e se ti lecco non ti posso più parlare e devo dirtelo questo mentre sento che ci sei quasi per come ti muovi anche tu, non ho capito come è successo ma io non solo ti voglio bene e mi piace come mi fai l’amore, ma io penso proprio che ti amo, e non so se l’ho pensato prima per un’altra persona, puoi farmi tutto quello che vuoi ed a me piace come mi sta piacendo adesso e lasciati andare ora perché sei bellissima così quando stai per venire ma quando vieni sei ancora più bella, proprio come sei adesso”.

Annunci