Parigi per noi

di cristinadellamore

Una volta siamo state a Parigi, e dopo aver visitato doverosamente tutti i musei possibili siamo andate a fare una capatina in un bellissimo sexy shop di cui lei aveva tanto sentito parlare; grande scelta, grande eleganza ma prezzi folli. Io mi ero innamorata di un completino intimo veramente estremo e lei me lo ha comprato.

Poi la ho doverosamente ringraziata, indossando il reggiseno che scopre i capezzoli, le mutandine con lo spacco tra le gambe per rendere comodamente accessibile tutta la mia intimità, il sottile reggicalze che allacciato sulla vita sottile evidenzia la generosa curva dei fianchi, il tutto di pelle nera costellata di borchie di ottone, completato da velatissime calze nere con la riga e sandali dal tacco vertiginoso. Anche lei ha inaugurato il regalo che si era fatta, uno strap-on ricoperto di cuoio rosso, molto spettacolare; tanto che mi era  venuta l’idea di fare un filmino e metterlo in rete. Glielo ho detto e lei ha sorriso come fa sempre prima di dirmi di no, e mi ha fatto notare che ha le tette troppo piccole , per essere una dominatrice come quelle che piacciono agli uomini.

“Tu non devi piacere agli uomini, devi piacere a me”, ho risposto, e poi mi sono messa a quattro zampe e lei mi ha fatto l’amore ed è stata una cosa meravigliosa, e dopo ci siamo lavate assieme, l’ho tenuta abbracciata e lei mi dava tanti gentili bacetti sui capezzoli, e abbiamo deciso che filmati no, ma con quel coso avremmo fatto a turno, perché era una cosa particolare, e comunque non lo avremmo usato tanto, non abbiamo bisogno di surrogati.

L’amore ci basta.

Annunci