Sognare, forse

di cristinadellamore

“Hai da lavorare oggi pomeriggio? Che bello, allora io pulisco casa, c’è da spolverare e lavare i pavimenti, e ti preparo la cena, ti faccio una sorpresa, vedrai stasera, ma tu ogni tanto telefonami per favore, lo sai che mi preoccupo se non ti sento. Un po’ più piano, così mi piace ancora di più, lo sai che lecchi benissimo, e questo non me lo avevi mai fatto prima, rifallo per favore, mi piace, e ho ancora tanta voglia, mi prometti che domani scopiamo tutto il giorno, e che mi lasci usare il cazzo finto e fare la padrona, e mi dici sì signora? E ti giuro che finché non torni a casa non mi tocco anche se ogni volta che ti penso mi viene voglia, e se stasera la padrona la vuoi fare tu va bene, però non mi frusti, ma io mi inginocchio e ti lecco le scarpe, lo so che ti piace, e mi metti in bocca il tacco a spillo, ma non nel culo ti prego, dopo nel culo mi metti tre dita ed io dico che sei forte, sei grande e sei duro, mi piace se ti tratto come un uomo, e adesso così, penso a quello che faremo e mi piace ancora di più, più in fretta, non fermarti che ci sono, ecco, ecco, ti amo”.

Annunci